antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Monza, tensione in centro tra Antifascisti e CasaPound. La Polizia carica
- "Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 23.02.14
Una voce dall'Ucraina in rivolta
·
Una voce dall'Ucraina in rivolta

Giovedì, 20 Febbraio 2014 22:38

Continua a precipitare la crisi ucraina con decine di morti e centinaia di feriti nelle strade. Pubblichiamo un'intervista a Zakhar Popovych, economista anticapitalista e voce della sinistra ucraina, uscita sul sitowww.npa2009.org.

Zakhar Popovych è un economista e membro della direzione di ??opposizione di sinistra?, un gruppo politico ucraino. Con lui, torniamo alla situazione del paese nelle ultime settimane e su come gli attivisti anti-capitalisti possono intervenire.

Ci puoi raccontare la situazione nei giorni scorsi sul terreno, comprese le forze politiche che hanno giocato un ruolo?

I primi attacchi contro la polizia antisommossa Berkut (forze speciali di polizia) sono state organizzate principalmente dai neo-nazisti di Pravyi Sektor (??Settore di destra?), che sono ancora più radicali di Svoboda (??Libertà?, di estrema destra). Ma è anche vero che, nei giorni successivi, molte persone comuni e molto diverse tra loro sono entrati in lotta. Migliaia di loro hanno bruciato gomme e benzina per l??immenso incendio.

Tra gli attivisti, ho visto persone molto diverse, per lo più di lingua russa, molti giovani dei sobborghi di Kiev. Era molto diverso dalla gente di Piazza Maidan (Piazza dell??Indipendenza ?? la piazza centrale di Kiev, dove i manifestanti si riuniscono), che erano per lo più ucraini, provenienti dai villaggi dell??Ucraina occidentale.

Dopo l??introduzione delle leggi di emergenza la maggior parte dei cittadini di Kiev erano molto arrabbiati . E dopo l??assassinio di alcuni militanti, lo sono diventati ancora di più. La piazza Maidan, occupata normalmente da qualche centinaio di persone, in serata è stata invasa da migliaia di uomini e donne che vi sono state tutta la notte . Questa mobilitazione di massa probabilmente ha salvato Piazza Maidan dalla ??pulizia? che era stata chiaramente preparato dalla polizia.

Tutto il mondo era sicuro che la Berkut si stava per attaccare. Secondo le nuove leggi, che sono state approvate e pubblicate lo stesso giorno, i manifestanti erano considerati tutti come criminali.

Tra questi, erano presenti i gruppi di estrema destra, ma anche alcuni gruppi della sinistra radicale (per lo più anarchici). La maggior parte dei manifestanti era critica dell??opposizione e dell??estrema destra xenofoba. Molte pietre e bombe molotov sono state lanciate contro la polizia, molti dei quali sono rimasti feriti. Purtroppo, molti giovani si sono comportati come se fosse un gioco, anche dopo che alcuni di loro sono stati uccisi. Tuttavia, era una rivolta di massa che univa ucraini, nazionalità e gruppi etnici diversi, per la democrazia in Ucraina. L??estrema destra era presente, naturalmente, ma è stato incorporato in un movimento molto più grande.

Quali sono le reazioni del potere del governo?

Di fronte a una mobilitazione di massa impressionante, il governo ha deciso di non usare la forza contro i manifestanti. Qualsiasi tentativo di evacuare il posto avrebbe comportato un gran numero di feriti e forse morti. Tuttavia, questa azione di massa, che ha impedito l??introduzione di nuove leggi antidemocratiche emergenza, ha fatto sorgere anche gli elementi più antidemocratici del movimento di Piazza Maidan. Dopo la prima battaglia contro la polizia, i gruppi di estrema destra neo-nazisti si sono rafforzati e si sentono abbastanza forti per proclamarsi come i leader del movimento.

Nonostante la tregua dichiarata dai leader dell??opposizione e la proposta del presidente Yanukovych Jacenuk di diventare primo ministro, la violenza non si è fermato. Il partito di maggioranza in Parlamento, e lo stesso Presidente Yanukovich, cercando di prendere tempo e non hanno alcuna intenzione né di indire nuove elezioni né di avviare un cambiamento radicale. D??altra parte, i leader dell??opposizione non sono pronti ad organizzare azioni radicali e non hanno idea di quello che possono fare di più. La gente di Piazza Maidan comincia ad essere sempre più arrabbiato con entrambi.

Purtroppo lo scenario più probabile è l??istituzione di un regime di destra, autoritaria e nazionalista. Anche se il partito Svoboda riuscirà a pacificare o a schiacciare le bande nazionaliste più radicali, l??ingresso del partito al governo porterà l??oppressione sistematica della sinistra radicale e progressista.

Nonostante il rafforzamento delle forze progressiste e di sinistra nei giorni scorsi , il partito Svoboda rimane la forza più organizzato e più potente in Piazza Maidan. Si dovrebbe cercare di negoziare con il governo per calmare la situazione . Domenica 16 febbraio, ha rinunciato ad occupare il Minicipio di Kiev, ma poche ore dopo l??edificio è stato rioccupato dalle forze di ??autodifesa? di Piazza Maidan, molti dei quali sono neo- nazisti militanti di Pravyi Sektor. Ufficialmente condannate dai loro leader, ma comunque tollerate, queste bande di estrema destra stanno diventando sempre più violente e meno gestibili.

L??organizzazione Opposizione di Sinistra ha recentemente pubblicato un manifesto (1). Come difendete il vostro orientamento in questo movimento?

Nonostante una situazione difficile, la sinistra è accettata in Piazza Maidan, molto più di quanto non fosse prima, e la Casa d??Ucraina, un centro molto vivace formato principalmente da attivisti di sinistra e da alcuni studenti progressisti, interviene in modo sistematico. Opuscoli e libri di sinistra, tra cui migliaia di copie del nostro manifesto in 10 punti, sono distribuiti in questo luogo e partecipiamo a dibattiti pubblici.

Le nostre proposta, il controllo dei lavoratori e la privazione dei diritti civili per tutti i milionari, ricevono un caloroso benvenuto. Purtroppo , questo non significa, naturalmente, che molte persone hanno aderito alle organizzazioni di sinistra, ancora troppo fragili per attirare un numero significativo di nuovi aderenti.

D??altra parte, il tentativo di organizzare l??unità della sinistra e degli anarchici in gruppi di ??auto-difesa? in Piazza Maidan non è riuscita a causa della violenza degli attacchi di gruppi di estrema destra. A questo punto, la violenza contro la sinistra torna a crescere, ricordiamo gli attacchi recentemente subiti da attivisti della Confederazione dei sindacati liberi di Ucraina, attacchi che erano stati coordinati, e guidati personalmente dai leader di Svoboda.

Cosa dice l'Opposizione di Sinistra sulla questione degli accordi internazionali tra gli attuali rivali (Russia e l??Unione europea)? Il popolo di Ucraina è obbligati a scegliere tra l??Europa e la Russia?

Entrambi sono un male per l??Ucraina. Il problema principale risiede all??interno del paese. La presa dell??oligarchia sulla politica ha determinato un regime fiscale pari a zero per le grandi aziende. Tutte le tasse sono pagate dai lavoratori e dalle piccole imprese. E le casse sono vuote, nonostante il fatto che ci sono risorse sufficienti nel paese. Non è la scelta di integrazione di un blocco o altro che possa risolvere questo problema.

Cosa possono fare le forze della sinistra anticapitalista e internazionalista presente in Russia o in Europa? Come possiamo aiutarvi?

La stampa europea e la sinistra potrebbe mettere pressione sui vostri governi ponendogli alcune domande: è possibile indagare sulle società offshore che detengono capitali in Ucraina? E? possibile eseguire una campagna di sanzioni contro non solo i funzionari del governo, ma anche contro gli oligarchi? E?? possibile pubblicizzare che gli ucraini chiedendo il sequestro dei conti bancari degli oligarchi in Europa? E?? possibile dimostrare che il regime fiscale pari a zero, così come la politica di totale ??oligarchizzazione?, non sono accettabili per l??Europa? Se fosse possibile farlo, sarebbe fantastico!

Infine, è ovviamente importante mostrare tolleranza zero per l??estrema destra, che nel movimento di opposizione ucraina, sono in realtà neonazisti. Attivisti e personalità europee sono benvenute a Kiev per discutere di questi temi. E ??ancora possibile parlare qui in condizioni che sono ancora relativamente sicure.

Intervista a cura di Manu Bichindaritz

Da www.npa2009.org

traduzione tratta da RProject.info

http://www.dinamopress.it/news/una-voce-dallucraina-in-rivolta

documentazione
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo