antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 30.12.13
Riflessione di un lettore nel 70° anniversario dell'eccidio dei f.lli Cervi
·
Quale epiteto attribuire a un sindaco che delibera di cancellare la targa stradale dedicata ai fratelli Cervi? Non eccelle nella conoscenza della storia e, deprivato dei valori della Resistenza, si distacca dalla vertiginosa altezza politica, civile ed umana di quei prodi. Bisogna, a suo dire e fare, rendere omaggio alla disfida di Barletta. Uno scontro bellicoso tra spagnoli e francesi, fazioni mercenarie, aduse a vendersi al miglior acquirente, a violentare donne e saccheggiare paesi. Ah!, se la storia la scrivessero le vittime, i territori devastati! Quanti libri dovrebbero essere riscritti per recuperare il senso profondo delle vicende e rivalutare la memoria di donne, bambini, vecchi, uomini, città e campagne. Dimenticati. Offesi. Oltraggiati da intellettuali asserviti. Prezzolati.

I fratelli Cervi hanno onorato l'Italia. Lavorando sodo. Produttivo, infatti, divenne un terreno di Gattatico, in provincia di Reggio Emilia, pieno di rilievi e di buche. L'uva americana produceva per la prima volta in Emilia succosi grappoli, mentre mucche e piccioni venivano allevate amorevolmente. Anche le operose api si impegnarono.

Lottando contro il regime. Quando il duce venne sfiduciato dai gerarchi, i Cervi organizzarono una grande festa, che ogni anno viene rievocata il 25 luglio. Offrirono quintali di pastasciutta, impastata dalle le proprie mani, condita con formaggio e burro alla gente affamata. Braccianti e contadini con piatti in mano. Corteo di diseredati. La cantina ed il fienile nascondevano le armi, mentre la stampa clandestina ed i primi nuclei di partigiani disponevano di una sede di coordinamento. Le donne, attive staffette partigiane. Come Agnese,che va a morire.

Le autorità fasciste presero nota. Dopo alcun i mesi diedero alle fiamme la cascina e catturarono i sette fratelli. Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore. Tra i 42 ed i 22 anni. I genitori, Alcide e Genoeffa Cocconi, affittuari, li avevano educati ai valori della Resistenza: lavoro, equità sociale, solidarietà e democrazia. Cascina bruciata. Donne e i bambini soli. Abbandonati nella strada. Da conigli inviperiti. Di ieri . E di oggi. La madre, morta subito dopo. Crepacuore .

In questi giorni ricorre il settantesimo anniversario del loro eccidio. Si accasciarono al suolo con onore il 28 dicembre del 1943, messi al muro del poligono di tiro di Reggio Emilia. Venivano trucidati. Colpevoli di difendere valori ancora oggi vilipesi. Persino dai rappresentanti delle istituzioni. Sacrilegio! Che grida giustizia!

Altre, e tante, sono le targhe che infangano le strade di Barletta. Andrebbero rimosse. Subito. Dedicate a squallidi ed infami personaggi storici e a mediocri cittadini ricordati solo per l'appartenenza a qualcuno. Come sempre.

Si provveda a ripristinare quella dei Cervi. Immediatamente. Per la verità storica e per il rispetto verso le nuove generazioni, che vogliono nutrirsi di diritti, doveri ed ideali. Rapidamente, per lavare l'onta, si promuova un gemellaggio con Gattanico e si offrano orecchiette in bianco ai barlettani, anch'essi affamati di democrazia, giustizia sociale, solidarietà e lavoro. Per temprarli, in vista di nuove Resistenze, che nella storia umana non mancano mai.

[Domenico Dalba]

Fonte: barlettalife.it

news
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo