antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 13.12.13
Forconi, scoppia il caso antisemitismo . Gattegna: "Basta, parole deliranti"
·
ROMA - Nel quinto giorno di protesta del movimento dei forconi scoppia il caso antisemitismo. Il protavoce del movimento "9 dicembre" Andrea Zunino ha definito l'Italia come "schiava dei banchieri come i Rotschild". Un'accusa che è stata subito criticata aspramente dal presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna: "Dichirazioni deliranti che richiamano, senza alcun pudore e vergogna, un periodo storico caratterizzato da morte, violenza e negazione dei diritti più elementari".

Gattegna ha sottolineato come queste parole siano testimonianza di "un senso di disagio sempre più profondo", alimentato dai "più biechi e violenti stereotipi antisemiti" che non possono che riportare la mente al periodo nazista: "Zunino offende non soltanto la memoria di milioni di individui che, in nome dell'ideologia nazista, trovarono la morte tra le più atroci sofferenze ma soprattutto l'intelligenza, la coscienza democratica e la maturità di quella popolazione italiana le cui istanze si propone di rappresentare, evidentemente in modo inadeguato, nella strade e nelle piazze di tutto il paese".

Le proteste intanto continuano nel quinto (e ultimo) giorno programmato di scioperi. La piattaforma di adesioni alle proteste si è allargata a macchia d'olio rispetto all'origine del movimento, nato in Sicilia nel gennaio 2012 come la protesta di autotrasportatori e agricoltori. Quel movimento, comandato da Mariano Ferro, ha visto unirsi alle proteste venditori ambulanti, precari, studenti, disoccupati, immigrati e persino ultras delle curve calcistiche ed estremisti di destra. Un calderone di persone arrabbiate, unite soprattutto da tre obiettivi: la caduta del governo Letta, l'uscita dall'euro e il taglio delle tasse. I metodi intimidatori, utilizzati soprattutto contro i commercianti per indurli a chiudere le serrande, e alcune dichiarazioni e i toni violenti delle dichiarazioni, non hanno saputo diffondere le ragioni della protesta tra gli italiani. Un sondaggio di Agorà su Rai Tre ha rivelato che il 79% degli intervistati non ha capito perchè i "forconi" sono in piazza da lunedì scorso.

Con il passare dei giorni, sono cominciati a emergere le prime divisioni anche all'interno dello stesso movimento. Mariano Ferro, il leader siciliano del movimento e tra i primi fondatori della protesta, ha annunciato una conferenza stampa a Roma nella quale vuole sottolineare la necessità di andare avanti con le proteste "ad oltranza" almeno fino a Natale. Al momento però, non ritiene sia il momento di fare la "marcia su Roma", una manifestazione nazionale del movimento. Una decisione condivisa dai capi della protesta milanese che puntualizzano come la protesta non sia a Roma, ma in tutta Italia. Non è d'accordo invece Danilo Calvani, leader del movimento "9 dicembre", accusato qualche giorno fa di andare in giro in Jaguar alle manifestazioni, ma che, però, ha avuto il merito di portare la protesta, fino all'anno scorso circoscritta al sud Italia, a livello nazionale. Calvani ha fissato la manifestazione per la prossima settimana. Le frizioni, forse dovute alla mancanza di un leader unico a livello nazionale, ci sono. Per evitarle, qualche giorno fa, Ferro ha chiamato a raccolta i leader di tutta Italia per fare il punto sulla situazione. I dubbi, al momento, rimangono.

http://www.repubblica.it/politica/2013/12/13/news/forconi_scoppia_il_cao_antisemitismo_gattegna_basta_parole_deliranti-73481890/?ref=HRER1-1





Chi è Andrea Zunino: il leader dei Forconi che simpatizza per l'estrema destra e il cospirazionismo

"Vogliamo la sovranità dell'Italia, oggi schiava dei banchieri come i Rotschild: è curioso che 5 o 6 tra i più ricchi del mondo siano ebrei, ma è una cosa che devo approfondire".

Lo sciopero dei Forconi continua come continuano i sospetti che buona parte del Coordinamento 9 dicembre e dell??organizzazione delle proteste che stanno infiammando l??Italia in questi giorni sia di matrice riconducibile all??estrema destra. I volantini che invocano un golpe militare, volti noti di CasaPound e Forza Nuova, gli ultras delle curve da stadio e molte delle parole d??ordine che s??ascoltano fanno pensare che il ruolo dei gruppi neofascisti non sia limitato allo scendere in piazza ??assieme a tutti i cittadini?.

Le parole che oggi uno dei leader del Coordinamento, Andrea Zunino, ha consegnato a Repubblica chiariscono ulteriormente il quadro.

??Vogliamo la sovranità dell??Italia, oggi schiava dei banchieri come i Rotschild: è curioso che 5 o 6 tra i più ricchi del mondo siano ebrei, ma è una cosa che devo approfondire. Penso che Hitler, che probabilmente era pazzo, si sia vendicato con l??antisemitismo del voltafaccia dei suoin iniziali finanziatori. Con Grillo mi incontrerei, i 5 Stelle sono persone per bene?.

I 5 Stelle saranno persone per bene, viene qualche dubbio che lo sia Andrea Zunino, nel momento in cui rivendica le tesi cospirazioniste da New World Order e del complotto giudaico-massonico che hanno trovato dimora in pianta stabile nel mondo dell??estrema destra di tutto il mondo (e che sporadicamente fanno la loro comparsa nel Movimento 5 Stelle). Il fatto che però Zunino debba ??ancora approfondire? fa temere che la sua conoscenza degli stessi argomenti che l??agitano sia ancora parecchio superficiale. Cosa non da poco nel momento in cui ci si ritrova a essere leader di un Movimento che sta bloccando il paese e si propugnano tesi così forti (per non dire peggio). Ma le sue simpatie per teorie e personaggi sospetti continua:

??Viktor Orban, lui sì che sta liberando davvero il suo paese?.

Viktor Orban, primo ministro ungherese dal 2010, politico di estrema destra che sta trasformando l??Ungheria in una simil-dittatura con tanto di forze paramilitari. Se questi sono gli esempi che i Forconi seguono nel loro tentativo di ??liberare il paese? c??è da temere.

Ma chi è Andrea Zunino? Classe 1953, agricoltore che vive tra Biella e Vercelli, ha scoperto che le proteste iniziavano a organizzarsi su internet, così ha deciso di tuffarsi, fino a diventare ??portavoce? di tutto il gruppo. Racconta di essersi convertito all??Islam per poter prativare il sufismo e di essere diventato maestro del ??respiro consapevole?. Rifiuta ogni collocazione politica (cosa che è diventato un leit motif in questi giorni, in cui si vedevano ragazzi di CasaPound mettersi davanti alle telecamere per dire ??non ci sono bandiere di partito ma solo cittadini italiani?); incensurato, andava al seggio solo per far mettere a verbale che rifiutava la scheda elettorale. Ma, dice lui, ??ho avuto la fortuna di non trovarmi in pieno Sessantotto?.

http://www.polisblog.it/post/186297/sciopero-forconi-andrea-zunino-chi-e

news
r_nazionale


articolo precedente           articolo successivo