antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 22.05.13
Europarlamento, Borghezio fuori dal gruppo per gli insulti alla Kyenge. Espulso o dimissioni?
·
Secondo Articolo 21 l'espulsione sarebbe la conseguenza delle 130mila firme per la sua "cacciata" consegnate ieri a Shulz. Ma l'europarlamentare leghista dice di essere uscito di sua volontà, in attesa di fare chiarezza sulle frasi pronunciate sul ministro dell'Integrazione. Che intanto riceve la solidarietà dagli altri parlamentari Ue

BRUXELLES - L'europarlamentare leghista Mario Borghezio ha deciso di autosospendersi dal gruppo Efd (Europa della libertà e della democrazia - euroscettici), di cui fa parte, "per tutelare la Lega e l'Efd in attesa di fare piena chiarezza sulle frasi pronunciate sul ministro per l'integrazione Cecile Kyenge (aveva detto "lei è una bonga bonga", nominarla "una scelta del c....", ndr)". Lo ha reso noto lo stesso Borghezio, che dice a Repubblica: "C'è stata ieri sera una riunione del gruppo. Ho chiesto un rinvio per tradurre in inglese il testo integrale dell'intervista sul ministro. In attesa del chiarimento, ho sentito il dovere di autosospendermi. Sono tranquillo, la vicenda si risolverà entro un mese".

Borghezio poi si scusa con Kyenge, che intanto riceve la solidarietà di tutti i gruppi dell'Europarlamento: "Ritiro le mie parole , considerate offensive verso una persona di colore e verso una donna". "Mi rammarico - dice- di aver recato disonore al Parlamento e al gruppo Efd". Ma si giustifica e sottolinea che le sue affermazioni sono state 'distorte': "Io la parola 'negra' non l'ho mai detta nella mia vita. L'unico appellativo che ho usato è stato 'casalinga'".

Diversa la versione di Articolo 21, secondo cui Borghezio è stato sospeso dal gruppo suo malgrado a seguito della petizione lanciata su Change.org
proprio per chiedere le sue dimissioni. "Fonti assolutamente attendibili - spiega Corradino, fra l'altro autore della petizione, confermano che in una riunione di ieri del gruppo mentre Articolo21 incontrava il presidente Schultz e gli altri capigruppo per consegnare loro le 130mila firme raccolte, l??esponente britannico dell??Ukip, il maggior partito dell??Efd avrebbe chiesto con decisione l??espulsione di Borghezio dal gruppo. Ma per adesso si sarebbe deciso solo per la sospensione".

A definire meglio i contorni della vicenda è Francesco Speroni, co-capogruppo Efd. Raggiunto al telefono dall'agenzia Ansa, afferma che a fare pressione sulla sospensione di Borghezio sono stati gli euroscettici inglesi: "I nostri colleghi - spiega Speroni - quelli britannici, si ritengono indignati, hanno chiesto la sua testa. C'è stata quindi una richiesta di sospensione a cui Borghezio non si è opposto". "Il gruppo - prosegue Speroni - ha chiesto la sospensione in attesa di discutere l'eventuale espulsione nella prossima sessione di Strasburgo (10-13 giugno). La procedura è stata attivata, ma è stato anche deciso di ascoltare l'incolpato e Borghezio ha chiesto tempo per preparare la sua difesa".

Sul leghista pesano anche i precedenti. "Le frasi su Breivik (il killer dell'isola di Utoya, in Norvegia ndr) non aiutano (aveva detto: la strage di Oslo è colpa della società multirazziale che fa schifo, ndr), per qualcuno si tratta di una recidiva", spiega ancora Speroni. Per quelle affermazioni nel 2011 Borghezio venne sospeso per tre mesi dalla Lega e fu vicino all'espulsione dal Efd. Per allontanare un componente dal gruppo sono necessari i due terzi dei voti dei membri. (m.rub.)

http://www.repubblica.it/politica/2013/05/22/news/europarlamento_borghezio_si_autosospende-59382646/?ref=HREA-1

news
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo