antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Modena Bomba carta e bottiglie molotov contro il centro di accoglienza per migranti
- Sondrio, insulti razzisti poi calci e pugni: senegalese in ospedale
- Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake
- Libro sulle "atrocità partigiane", l'Anpi di Reggio Emilia contrattacca: presidio e minacce di denuncia
- San Lorenzo: Forza Nuova sfregia murales ai partigiani, che viene ripristinato dopo un’ora
- Trieste, doppio corteo: CasaPound e antifascisti in piazza
- Venaria, il sindaco toglie i fiori lasciati sulla tomba da CasaPound: “Non c’è spazio per i fascisti”
- Comunicato ANPI – La Liberazione di Predappio
- Cristiani, islamici, ebrei: a Trieste tutti uniti contro CasaPound
- Aggressione squadrista a Lanciano: risarcimento alla vittima e donazione a Ong Mediterranea

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
20.11.18 Bolivia: Il neofascista italiano Diodato tra i registi della strage di Pando
18.11.18 CasaPound e Forza Nuova a confronto
14.11.18 FBI: Milizia neo-nazista addestrata dall'esercito americano in Ucraina, ora prepara i Suprematisti bianchi degli USA
12.11.18 Veneto Fronte Skinheads, radiografia dell'associazione
12.11.18 Così i neofascisti assediano Brescia
11.11.18 Il governo di Varsavia marcia con l’estrema destra europea
29.10.18 CasaPound non paga neppure le bollette: debiti per centinaia di migliaia di euro
17.10.18 Processo Cavallini, Ansaldi parla di Fioravanti: ''È un uomo della P2''
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 1.04.13
Fratellanza Ariana - Scheda
·
La Fratellanza ariana, e' conosciuta anche come Il Marchio, la AB, Alice Baker, o l'Uno-Due, è una banda Suprematista Bianca carceraria e organizzazione criminale statunitense con circa 20.000 membri dentro e fuori di prigione.
Secondo il Federal Bureau of Investigation (FBI), la banda rappresenta meno dell'1% della popolazione carceraria, ma è responsabile fino al 20% degli omicidi nel sistema carcerario federale. AB si è concentrata sulle attività economiche tipiche dei soggetti della criminalità organizzata, il traffico di stupefacenti, in particolare estorsioni, prostituzione carceraria, e l'omicidio su commissione.

Organizzazione
L'organizzazione ai livelli più bassi, varia da un carcere all'altro.
Ad esempio, nel sistema carcerario dell'Arizona, i membri sono conosciuti come "parenti"(affini) e organizzati in "famiglie". Un "consiglio" controlla le famiglie. Parenti possono reclutare altri membri, conosciuti come "progenie", e servire come mentore per le nuove reclute.
Il gruppo ha un'alleanza con La Eme (La mafia messicana) e nemici comuni di Black Guerilla Family. Iinoltre è in contatto con molte gang di motociclisti e altri gruppi di supremazia bianca come i Public Enemy No.1 e i Nazi Lowriders, Aryan Nations e Ku Klux Klan.
A causa dell'alleanza con la Mafia messicana, la Fratellanza ariana è nemica delle altre mafie messicane, ovvero la Nuestra Familia e la Mara Salvatrucha;
si deve inoltre aggiungere l'inimicizia verso tutte le gang
composte da non bianchi, come la Black Guerilla Family, i Crips, i Bloods, la Black P. Stones. Secondo un atto d'accusa federale, l'AB ha collaborato con bande asiatiche per importare eroina dalla Thailandia. Solitamente per diventare membri della Fratellanza ariana si devono soddisfare due condizioni: l'essere bianchi e la prova di entrata.
Questa consiste nel sistema "blood in, blood out" (sangue per entrare, sangue per uscire): il candidato deve uccidere un altro detenuto per poter far parte della gang (sangue per entrare), e non ne può uscire, pena la morte (sangue per uscire). Come la maggior parte della gang carcerarie, i membri dell'AB portano tatuati simboli di appartenenza: le iniziali AB, svastiche, ragnatele, il trifoglio, le rune delle SS, e altri simboli nazionalsocialisti.


Storia
Fino al 1960, nella maggior parte delle carceri degli Stati Uniti era in vigore la segregazione razziale. Quando nelle prigioni si inizio' a porre fine alla segregazione, molti detenuti si organizzarono lungo linee razziali.
Si pensa che la Fratellanza Ariana si sia formata a partire da un gruppo di motociclisti irlandesi nel 1964 nel carcere di Stato di San Quintino, ma potrebbe essere stata derivata o ispirata dalla Gang Bluebird, quando decisero di opporsi ai neri che stavano formando il proprio gruppo militante chiamato famiglia Black Guerrilla Family. Nei primi anni '70 La Fratellanza ariana aveva una relazione con Charles Manson e la famiglia Manson. Diversi membri, che non erano in carcere, al momento, tentarono di unire le forze. La Famiglia Manson si divise tra i Comoites seguaci della famiglia Kenneth Como, e il Mansonites dopo Manson. Tuttavia, la relazione non durò a lungo dato che per la Fratellanza Ariana, Manson era considerato "troppo di sinistra", e non abbastanza razzista per il loro gruppo.
Dal 1990, la Fratellanza ariana aveva spostato la sua attivita dagli omicidi strettamente razziali verso la criminalità organizzata, come traffico di droga, prostituzione e omicidi mirati.
Hanno acquisito potere nella criminalità organizzata, al punto di essere più potenti delle cosche italiane nel sistema carcerario. Ad esempio, durante la detenzione nel penitenziario federale di Marion nel 1996, dopo essere stato aggredito, John Gotti, capo della famiglia Gambino, avrebbe chiesto la Fratellanza Ariana di uccidere il suo aggressore. Questi venne immediatamente trasferito alla custodia di protezione e la rappresaglia prevista fu abbandonata.

Alla fine del 2002, 29 capi della banda sono stati prelevati dalle carceri di tutto il paese e portati in giudizio sotto il Racketeer Influenced and Corrupt Organizations (RICO). L'intenzione era quella di portare alla condanna a morte almeno 21 loro, per decapitare la leadership del gruppo, in un modo simile alle tattiche usate contro la criminalità organizzata. Il caso ha prodotto 30 condanne, ma nessuno dei leader più potenti ha ricevuto una condanna a morte. La sentenza si è avuta a marzo 2006 per tre dei più potenti leader della banda, tra cui Byron Barry Mills (nato nel 1948) e AB "tenente" Tyler "The Hulk" Bingham, che sono stati accusati di numerosi crimini, compresi l'omicidio, associazione a delinquere, traffico di droga e il racket e per aver ordinato omicidi e pestaggi dalle loro celle. Bingham e Mills sono stati condannati per omicidio e rinchiusi United States Penitentiary Administrative Maximum Facility Prison (ADX)(massima sicurezza) in Florence, Colorado dove stanno scontando l'ergastolo senza condizionale, evitando la pena di morte.
Perseguire la banda è stato storicamente difficile, perché molti membri stanno già scontando l'ergastolo senza possibilità di libertà condizionale, i procuratori chiedevano la pena di morte per tutti i 21 incriminati, ma hanno lasciato perdere per cinque di essi. Dal settembre 2006, i 19 membri non ammissibili alla pena di morte furono dichiarati colpevoli. Il primo di una serie di processi che coinvolsero quattro membri di alto livello si concluse con condanne nel luglio 2006.

Il 23 giugno 2005, dopo 20 mesi di indagini, una Squadra d'intervento federale ha perquisito sei case a nord-est dell'Ohio appartenenti alla "Order of the Blood", una organizzazione criminale controllata dalla Fratellanza ariana. Trentaquattro membri e collaboratori della Fratellanza ariana sono stati arrestati e sono stati emessi mandati per altri dieci.

documentazione
r_internazionale


articolo precedente           articolo successivo