antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 29.05.10
Roma: aggredito giovane gay
·



Da Repubblica

Omofobia, insultato e pestato a sangue
"Sghignazzavano mentre mi colpivano"

Un ragazzo di 22 anni è stato aggredito in via Fagutale, a due passi dal Colosseo. Gli amici si sono visti rifiutare un aiuto in un bar dove avevano portato il ragazzo svenuto. La denuncia al servizio Gay Help Line: "Troppi i casi di omofobia rimasti impuniti". La vittima: "Sapere che qualcuno ha visto e non parla mi farebbe ancora più male" Le lesioni riportate dalla vittima


Aggredito, insultato, picchiato fino allo svenimento, ha rischiato anche di perdere un occhio. Gli hanno urlato "frocio, frocio" e poi lo hanno colpito ripetutamente con calci e pugni all'addome e al volto fino a farlo cadere. Ancora un drammatico episodio di violenza e intolleranza a Roma, questa volta ai danni di un ragazzo omosessale di 22 anni. Non solo: al bar dove due amici lo hanno portato privi di conoscenza, hanno rifiutato perfino di dargli dei fazzoletti per tamponare il sangue. "Me lo hanno raccontato - ha detto la vittima - perché io non ero cosciente e perdevo sangue. Ricordo i miei aggressori che sghignazzavano mentre mi colpivano".

ASCOLTA Parla il legale del giovane

E' accaduto nella notte tra martedì e mercoledì scorsi, tra l'una e mezza e le due, nei pressi di via Cavour, per l'esattezza in via Fagutale, nota per le polemiche scatenate dall'abitazione dell'ex ministro Claudio Scajola. Vittima un ragazzo romano dell'hinterland che stava andando alla stazione Termini per prendere un treno e tornare a casa dopo una serata trascorsa nel locale "Coming Out", in via S. Giovanni in Laterano, la Gay Street della capitale già dal 2007. Il ragazzo ha raccontato della violenza alla Gay Help Line 800.713.713, il numero verde antiomofobia, e ha deciso di sporgere denuncia grazie al servizio di assistenza legale gratuita che l'associazione mette a disposizione. A rendere nota la vicenda è Fabrizio Marrazzo, presidente di Arcigay Roma. Si tratta dell'ottavo episodio di violenza nella capitale negli ultimi nove mesi.

LA SCHEDA Da Svastichella al pestaggio di via Cavour

Gli aggressori, spiega il responsabile dell'ufficio legale di Gay Help Line, Daniele Stoppello, erano quattro o cinque, italiani, tra i 25 e i 30 anni. Hanno avvicinato il giovane, appena uscito dal pub. "Probabilmente lo hanno seguito. Poi lo hanno pestato dietro un parcheggio, in una zona isolata". Dopo averlo lasciato privo di sensi a terra, gli hanno sottratto il cellulare con il quale, prima di essere aggredito, stava parlando con un amico al quale è riuscito a chiedere aiuto e che lo ha poi raggiunto insieme a un compagno sul luogo dell'agguato. "In via Cavour, mi ha raccontato uno dei miei due amici, ha chiesto dei fazzoletti in un bar per tamponare il sangue, ma loro si sono rifiutati di darglieli".

Il ragazzo aggredito è stato ricoverato d'urgenza presso l'ospedale Umberto I. Ha riportato diverse ferite, tagli e contusioni al volto che si è temuto potessero compromettergli un occhio. "Le lesioni riportate dal mio assistito sono gravissime - spiega Stoppello - è necessario fare piena luce su questa vicenda e per questo forniremo tutti i dettagli e gli elementi utili agli inquirenti perché siano trovati i responsabili". Poi, un appello alle forze dell'ordine "affinché rintraccino i colpevoli di questa aggressione così violenta: sono troppi i casi di omofobia irrisolti di cui non sono stati individuati i responsabili - dice Marrazzo - come ad esempio la coppia di ragazzi gay aggredita a Campo de' Fiori, quella aggredita ai Fori imperiali e il ragazzo aggredito su un bus notturno qualche settimana fa". "Mi auguro che qualcuno collabori - dice il ragazzo - ma spero che nessuno abbia assistito a quanto è successo, perché sapere che qualcuno ha visto e non parla mi farebbe ancora più male".

(29 maggio 2010)




AGRRESSIONI OMOFOBE

Da Svastichella al pestaggio di via Cavour
otto episodi di violenza in nove mesi

Dal 19 agosto del 2009 a oggi sono stati otto gli episodi di intolleranza omofoba a Roma, espressa con aggressioni a ragazzi gay o atti intimidatori verso luoghi e locali frequentati dalle comunità omosessuali della capitale. Ecco i casi che hanno preceduto l'aggressione avvenuta ai danni di un 25enne, nella notte tra martedì e mercoledì scorsi, all'uscita del pub Coming Out:

19 Agosto - Emilio Rez, gay e noto cantautore, viene fermato mentre rientra a casa da una persona che gli chiede indicazioni stradali e poi lo aggredisce prima verbalmente, con frasi ingiuriose, e poi fisicamente, malmenandolo. Il fatto, però, viene denunciato il 28 agosto.

22 Agosto - Una coppia di ragazzi omosessuali viene aggredita di fronte al Gay Village, all'Eur, dal 40enne Alessandro Sardelli, detto 'Svastichella'. I giovani si scambiavano effusioni nei pressi del villaggio, quando l'uomo li ha raggiunti ferendo alla testa Giuseppe con una bottiglia e Dino all'addome, probabilmente con un coccio di bottiglia. Inizialmente Sardelli viene denunciato a piede libero, ma tre giorni dopo viene arrestato e condotto nel carcere di Regina Coeli.

26 Agosto - Nella notte la discoteca Qube, in via di Portonaccio, sede storica della serata Muccassassina, la più importante festa gay, lesbica e transessuale della capitale, viene presa di mira da ignoti. Vengono infranti i vetri dell'entrata e appiccato il fuoco all'interno del locale.

1 Settembre - In via San Giovanni in Laterano, la Gay street di Roma, vengono lanciate due bombe carta poco prima di mezzanotte. Una persona viene colpita da una scheggia a un orecchio, mentre altri ragazzi riportano ferite lievi. Secondo un primo identikit dei responsabili tracciato dalle forze dell'ordine si tratterebbe due ragazzi, con accento romano, tra i 20 e i 25 anni. Il lancio, secondo quanto riferisce il presidente dell'Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo, avviene contro un bar frequentato da lesbiche. Marrazzo inoltre fa sapere che nella settimana precedente una donna era stata aggredita nella stessa strada da quattro giovani con i capelli rasati.

19 Settembre - Secondo attacco in meno di un mese alla discoteca Qube in via di Portonaccio. Questa volta si tratta di un attentato incendiario: due persone con il casco, poi scappate su uno scooter, gettano benzina sull'esterno del locale e poi appiccano il fuoco. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, grazie anche alla testimonianza di un autotrasportatore, alle 6.45 del mattino i due prima provano con un sasso a spaccare il vetro del portone, blindato, per dar fuoco agli interni del locale. Fallito il tentativo, versano benzina sul tappeto esterno per poi accenderlo. La saracinesca rimane danneggiata.

11 Ottobre - Una coppia gay viene aggredita nei pressi di via del Corso, mentre percorre a piedi via del Collegio romano diretta al Pantheon. I ragazzi sarebbero stati avvicinati da sei giovani a bordo di tre scooter. Francesco, 25 anni, viene picchiato con un colpo di casco sulla testa e all'inguine, mentre vengono urlati slogan neofascisti.

25 Aprile - Nella notte un giovane volontario di Arcigay Roma, Mattia C., 22 anni, studente, viene insultato e aggredito da un gruppo di quattro ragazzi di circa venticinque anni a bordo dell'autobus n.8 in zona Trastevere. Il ragazzo cerca di reagire ma viene colpito ripetutamente e preso per il collo.

29 maggio - L'ultimo episodio. Quattro o cinque persone aggrediscono un 22enne romano uscito dal locale gay Coming out, probabilmente dopo averlo seguito. Lo fermano nei pressi di via Cavour, nella zona di Colle Oppio, a pochi passi dal Colosseo. Lo picchiano selvaggiamente a calci e pugni, rischiando di fargli perdere un occhio. Il giovane, ricoverato in ospedale, denuncia l'episodio a Gay help line.

azioni_fasciste
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo