antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perch√© lesbica: ¬ęLe persone come te devono morire¬Ľ
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de ‚ÄúIl Primato Nazionale‚ÄĚ
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 13.01.10
Destra estrema e vittimismo. L‚??uomo nero di Rosarno
·
Destra estrema e vittimismo. L‚??uomo nero di Rosarno

terrelibere.org
terrediconfine -

autore dell"articolo Antonello Mangano

I ‚??bravi cittadini‚?Ě di Rosarno hanno deciso di imporre ai media la loro versione dei fatti: sono vittime e non sono razzisti. Invece i loro contenuti sono identici ‚?? parola per parola ‚?? ai comunicati della destra estrema xenofoba. E gi√† in passato c‚??erano state prese di posizioni durissime contro i migranti, specie quando si sono ribellati al sistema di oppressione che gli italiani giudicano normale.
Destra estrema e vittimismo. L‚??uomo nero di Rosarno

Pubblicato su "il manifesto"

ROSARNO - ‚??Quando i bambini vedono l‚??uomo nero, si spaventano. Non vorrei dirlo, ma aveva ragione Benito Mussolini. Se ne stiano a casa loro‚?Ě. Dietro l‚??Hotel Vittoria di Rosarno, pochi metri dalla stazione ferroviaria, sono concentrati i mezzi blindati dei carabinieri ed i giornalisti delle testate nazionali. Arriva il comitato promotore della manifestazione dei cittadini ‚??abbandonati dallo Stato e criminalizzati dai mass media‚?Ě. Una piccola lezione di giornalismo, con qualche ardita incursione storica. ‚??Bisogna dire la verit√†. Non siamo razzisti‚?Ě, ripetono ossessivamente. E pretendono che lo facciano pure gli altri. Si piazzano dietro la giornalista di Rai News 24, mostrano un cartello sui cui c‚??√® scritto ‚??non siamo burattini della mafia‚?Ě. A proposito, cosa pensate della ‚??ndrangheta? ‚??C‚??√® anche qui, come in tutte le citt√†‚?Ě. Dallo schermo LCD arriva la voce del Papa: ‚??Rispetto per gli immigrati‚?Ě. Momenti di silenzio ed imbarazzo. Si pu√≤ contraddire un inviato, ma come la mettiamo col vicario di Cristo? Meglio quindi ripiegare su Anno Zero. Ecco che circondano Ruotolo. Santoro √® il ‚??demonio‚?Ě fin dai tempi di Samarcanda. Uno di quelli che non parla dei lati positivi di questa terra.

‚??Non sono razzisti? Allora perch√© colpiscono solo noi neri e non gli altri immigrati?‚?Ě, chiede Moussa, uno dei feriti nei giorni della caccia all‚??uomo. Viene dalla Guinea Conakry e mi mostra la sua gamba fasciata ed insanguinata, ferita da decine di pallini da caccia che dovranno essere estratti ad uno ad uno. Un‚??altra piccola sfera di piombo √® invece la causa di tutto. E‚?? stata sparata con un fucile ad aria compressa contro Aiya Boussa, un togolese che si esprime in un ottimo francese, √® arrabbiato ma non ha perso la lucidit√†. Sa che tutto √® iniziato con il suo ferimento, ci parla senza mezzi termini di razzismo, spiega che adesso ha difficolt√† a bere e mangiare, e non accetta quanto accaduto. Ci mostra il permesso di soggiorno come richiedente asilo. Scadr√† a febbraio: era venuto in Europa per ottenere protezione umanitaria, si ritrova nel letto di un ospedale con un pezzo di piombo nella pancia. ‚??Togliendolo faremmo pi√Ļ danno‚?Ě, spiega il medico. Dovr√† tenerselo tutta la vita, ricordo indelebile di ‚??una ragazzata‚?Ě.

Cos√¨ la definiscono in tanti, gli stessi che parlavano di corsie di ospedale piene delle ‚??nostre donne e dei nostri bambini‚?Ě. Siamo nel reparto chirurgia di Gioia Tauro, ed in effetti le stanze sono piene, ma di africani. Di italiani ricoverati non c‚??√® traccia, meno che mai della fantomatica donna che avrebbe perso il bambino, un aborto dovuto alla paura. Crimine infame, secondo la cultura mafiosa che si respirava nell‚??aria (‚??le donne non si toccano‚?Ě). Notizia falsissima invece, buona per√≤ ad esasperare anche animi solitamente miti ed a isolare gli africani. Pogrom, deportazioni e pulizia etnica, anno 2010. ‚??L‚??Italia √® un paese unito dal razzismo‚?Ě, ha scritto ieri il Guardian. ‚??Dai politici pi√Ļ importanti alla criminalit√† organizzata, il collante √® la persecuzione degli immigrati‚?Ě.
Tranquillità

‚??Bande di immigrati hanno messo a ferro e fuoco la cittadina nella provincia di Reggio Calabria. Siamo solidali con i cittadini di Rosarno, colpiti nella tranquillit√† quotidiana. Siamo pronti a scendere in piazza‚?Ě, dice il coordinatore regionale di Forza Nuova. Il segretario Fiore ha annunciato l‚??intenzione di andare a Rosarno e tenere un comizio. ‚??Non sono mafiosi‚?Ě, spiega. ‚??E‚?? gente che si sente abbandonata dalle istituzioni e che rivendica il diritto a vivere in tranquillit√†‚?Ě.

Esattamente quello che dicono i comitati dei rosarnesi. ‚??Abbandonati dallo Stato, criminalizzati dai mass media, venti anni di convivenza non sono razzismo‚?Ě, dice lo striscione del corteo dell‚??11 gennaio. Il giorno precedente, dopo le voci su un possibile arrivo dei ‚??no global‚?Ě, un comitato di ‚??accoglienza‚?Ě si era organizzato per lo scontro. ‚??Se arrivano, li spappoliamo‚?Ě, si legge nei violentissimi dibattiti su Facebook. Ed ancora: ‚??Clandestini fuori dalle palle‚?Ě. ‚??Padroni a casa nostra‚?Ě. ‚??Adesso bisogna ristabilire l‚??ordine a Rosarno‚?Ě, ribadiscono i giovani del PDL.

Alcuni esponenti di Casa Pound Italia sono arrivati in Calabria. ‚??Ci√≤ che ci ha colpito maggiormente ‚?? dichiarano - √® il messaggio che i media stanno facendo passare, ovvero quello che i cittadini rosarnesi sono razzisti e xenofobi. Nulla di pi√Ļ sbagliato. Da oltre venti anni la citt√† di Rosarno aiuta quotidianamente e come pu√≤ gli innumerevoli immigrati clandestini presenti nella piana di Gioia Tauro con pasti caldi‚?Ě. Oltre ai ‚??pasti caldi‚?Ě, effettivamente forniti da chiese e volontariato, ai lavoratori erano riservati ricatti e condizioni durissime. Sono tante le storie di gente non pagata, come emerge anche da una inchiesta della magistratura che ipotizzava estorsioni ed uno stato di riduzione in schiavit√Ļ. Anche nei giorni della ‚??pulizia etnica‚?Ě, molti ragazzi - prima di andare via ‚?? volevano ricevere quanto dovuto. ‚??Oggi non posso. Luned√¨ andr√≤ in banca‚?Ě, aveva risposto un proprietario. La reazione all‚??inchiesta, che risale allo scorso maggio e che parte dalla denuncia di una cittadina bulgara, √® furiosa. Il movimento ‚??La Destra‚?Ě cavalca la protesta. Nasce un gruppo internet dal nome inequivocabile (‚??Gli africani hanno rotto il cazzo a Rosarno‚?Ě) che insulta pesantemente tutti, dagli stranieri ai volontari. La stampa locale scopre all‚??improvviso l‚??invasione: ‚??Arrivano 3000 extracomunitari in un territorio alle prese con la crisi economica‚?Ě. Il responsabile de ‚??La Destra‚?Ě avviava una campagna di contrapposizione: ‚??Ci sono tanti italiani in condizioni disagiate, come i dipendenti ASL in ritardo con gli stipendi‚?Ě. Le accuse rivolte ai proprietari sarebbero ingiuste ed infamanti, le responsabilit√† unicamente dei caporali bulgari.

In occasione della rivolta del dicembre 2008, quella che avrebbe suscitato solidariet√† dei locali perch√© pacifica, ‚??La Destra‚?Ě lamentava ‚??un citt√† invasa da extracomunitari, quasi tutti clandestini, cassonetti rovesciati, vetri rotti, strade occupate, genitori costretti ad andare a prendere di corsa i figli a scuola‚?¶‚?Ě.

Nell‚??ospedale di Gioia Tauro, i ragazzi feriti sbarrano gli occhi ogni volta che pronunciano la parola Rosarno. Non ci metteranno mai pi√Ļ piede. Nei prossimi anni e finch√© non arriver√† almeno una parola di scuse, Rosarno sar√† un nome maledetto che riechegger√† negli internet caf√© di Lagos, nelle comunicazioni Skype da Accra, nelle chiamate intercontinentali con Ouagadougou. Dall‚??altra parte si nascono nuovi eroi. ‚??Fortugno libero‚?Ě, diceva uno degli striscioni esposti nella piazza del Municipio. Si tratta dell‚??uomo che trov√≤ il coraggio di rapinare braccianti poverissimi. Un ivoriano ebbe la milza spappolata. Fu la causa scatenante della prima rivolta: una notte di protesta dell‚??intera comunit√† africana. Purtroppo, non sufficiente a far comprendere agli autoctoni che questa √® gente che non si rassegna.


http://www.terrelibere.org/terrediconfine/3935-destra-estrema-e-vittimismo-luomo-nero-di-rosarno

lettere
r_calabria


articolo precedente           articolo successivo