antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 29.10.09
Il Pdl a Milano : Un contenitore per le destre radicali
·
Il Pdl a Milano : Un contenitore per le destre radicali
di Saverio Ferrari *
23 / 10 / 2009

Il parapiglia era scoppiato subito. Appena il tempo per il ministro della Difesa Ignazio La Russa di farsi ritrarre dai fotografi a tagliare il nastro tricolore, all'ingresso del Lido di Milano, per inaugurare la festa nazionale del Popolo delle libertà, manco fosse un'opera pubblica, che subito erano volati gli schiaffoni. Causa scatenante i banchetti che distribuivano gadget e materiale politico, in gran parte gestiti dagli ex di An. Pieni di libri fascisti secondo i forzaitalioti. Una rissa vera e propria. Protagonisti, da una parte, l'assessore provinciale Paolo Del Nero, spalleggiato dalla responsabile della comunicazione Laura Ravetto, ex di FI, dall'altra, Gianni Stornaiuolo, uomo tuttofare di Ignazio La Russa, oggi in consiglio provinciale. Ad avere la peggio sembrerebbe sia stato Del Nero. Surreali alcune invettive lanciate: “Sei un antifascista!” . Difficile dubitare da quale bocca sia uscita questa frase. Alcune cronache hanno addirittura parlato di un calcio sferrato dallo stesso La Russa a un banchetto di ex di Forza Italia.

La festa, ufficialmente Festa della libertà, non era stata al centro di polemiche solo per questo episodio. Causa egemonia degli aennini era stata snobbata dagli ex Dc e dagli ex Psi di Forza Italia,e addirittura boicottata dai ciellini di Formigoni.

Questo accadeva a fine settembre. Una rappresentazione quanto mai illuminante dei rapporti interni al Pdl a Milano.

All'origine di queste tensioni il rimpolpamento della componente di An avvenuto nell'ultimo anno. Prima l'ingresso, nel settembre 2008, del gruppo di Roberto Jonghi Lavarini Destra per Milano, che da sempre rivendica la propria ammirazione per Pinochet e per l'ex regime segregazionista sudafricano, poi, nel febbraio di quest'anno la confluenza di un pezzo di Cuore nero (qualche decina di militanti) capitanato da Matteo “Stizza” Pisoni, celebrata con tanto di concerto nazirock alla presenza di Carlo Fidanza, capogruppo di An in consiglio comunale. Infine l'arrivo di Lino Guaglianone, ex Nar, membro della famigerata “banda” Cavallini, condannato per banda armata e associazione sovversiva.

Innesti che si sono saldati, da un lato, con Destrafuturo (è il caso di Lavarini), neonata “corrente politico-culturale” tesa a perseguire “il cammino della tradizione autentica”, animata da Michele Puccinelli e Dario Vermi, già vice presidente della provincia con Ombretta Colli, e dall'altro, con Fare Occidente, area fondata dai consiglieri regionali Romano La Russa e Roberto Alboni con il consigliere comunale Marco Osnato, con l'obiettivo di rappresentare “i valori della cultura occidentale, ed italica in particolare, con un chiaro richiamo alle tradizioni del nostro passato”. Colpisce l'uso di un linguaggio tutto missino, come se il Pdl non fosse mai nato. Comunque per entrambe le correnti, alleate fra loro e assai critiche nei confronti di Gianfranco Fini, il punto di riferimento rimane Ignazio La Russa, un tempo “padrone” di An in Lombardia e ora fra i tre coordinatori nazionali del Pdl. A fare da contorno anche altre piccole realtà, come Destra libertaria di Luciano Buonocore, uscito da La Destra con un gesto clamoroso, nelle ultime elezioni politiche, a pochi giorni dal voto. In procinto di ritornare, ma già di fatto nel Pdl, Daniela Santanchè. Per lei in discussione solo quale ruolo, se sottosegretario nel governo Berlusconi o consigliera regionale.

Il reclutamento di esponenti e gruppi provenienti dalle esperienze della destra radicale non sembrerebbe comunque essere appannaggio solo degli aennini. La destra cattolica integralista milanese, infatti, si muove ormai da tempo nell'orbita ciellina, da Alleanza cattolica (la sezione italiana del movimento clerico-fascista Tradizione, Famiglia e Proprietà), ai consiglieri Mardegan, Michele e Nicolò, padre e figlio, l'uno in comune e l'altro in consiglio provinciale, fino al Circolo La Rocca di Benedetto Tusa, un tempo nel gruppo La Fenicedi Giancarlo Rognoni e Nico Azzi, condannati entrambi per la tentata strage sul treno Genova-Roma del 7 aprile 1973.

Il Pdl a Milano, impossibile smentire, si sta sempre più configurando come un possibile approdo anche per le destre estreme.



* Osservatorio Democratico sulle nuove destre

da Osservatorio Nuove Destre

http://www.globalproject.info/it/in_movimento/Il-Pdl-a-Milano-Un-contenitore-per-le-destre-radicali/2469

documentazione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo