antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 23.07.09
Verona: Aggressioni, così è nata la scia delle violenze
·
Aggressioni, così è nata la scia delle violenze

IN CENTRO STORICO. Una informativa della Digos ricostruisce i primi passi dei giovani simpatizzanti di estrema destra
Tra i diciassette indagati, alcuni ragazzi coinvolti negli episodi di Porta Leoni e piazza Viviani

L'informativa Digos risale al 30 marzo 2007 ed è contrassegnata dal numero 4225. È un documento importantissimo, rappresenta un assaggio di quel modo di c ommettere pestaggi in centro di 17 giovani, inebriati dal tifo per l'Hellas e dall'ideologia dei movimenti di estrema destra. E proprio con queste motivazioni, secondo l'accusa, colpiscono chi è fuori dai loro schemi.
Si tratta di sette episodi, riportati nell'informativa Digos tutti inediti, avvenuti prima dell'omicidio di Nicola Tommasoli nel maggio 2008 e dell'aggressione a Francesca Ambrosi tra vicolo Aldighieri e piazza Viviani, colpita con un posacenere all'occhio nel gennaio scorso.
Tutte queste aggressioni hanno la stessa matrice politica, lo stesso movente e sono compiuti sempre nei fine settimana. Lo scrive la Digos in quel rapporto di 29 pagine di due anni fa che ora è sul tavolo del procuratore Mario Giulio Schinaia. Occorre precisare che si tratta di un atto iniziale di un'inchiesta che deve ancora superare la sua prima fase. In procura, si stanno consultando gli ultimi atti, si stanno facendo le valutazioni finali prima di inviare l'avviso di fine indagine previsto per settembre. Tra gli indagati dell'inchiesta sfociata con 17 perquisizioni a fine giugno del 2007, ci sono i nomi già noti come quelli di Nicolò Veneri e Raffaele Dalle Donne, coinvolti nell'omicidio di Tommasoli o quelli di Andrea Iacona, Claudio Pellegrini e Andrea Sanson sotto processo per l'aggressione a Francesca Ambrosi.
«Il quadro complessivo delle aggressioni che vengono di seguito descritte», riporta l'informativa Digos, «evidenzia chiaramente l'esistenza di un gruppo di giovani legati oltre che dal vincolo ideologico - politico anche dall'appartenenza alla compagine più oltranzista e violenta della tifoseria della squadra di calcio». Una teoria ora al vaglio della procura che dovrà decidere nelle prossime settimane se accoglierla.
PIAZZA ERBE. È il 17 febbraio 2007 e sono le 23.30. D.C. viene avvicinato da un giovane alto 1 metro e 85, capelli corti castano scuro o nero, «che gli proferiva con tono minaccioso per 3, 4 volte la frase "puoi andare via di qua"». La vittima tentava di allontanarsi quando veniva colpito violentemente al viso all'altezza del naso. L'aggressore poi verrà riconosciuto da un amico della vittima.
CORSO PORTONI BORSARI. Sono le 22 del 17 marzo 2007. C'è una coppia costituita da una veronese e un giovane di colore in un locale di corso Portoni Borsari. Una volta usciti, vengono aggrediti da una quindicina di giovani con pugni e calci. Il ragazzo viene anche insultato con frasi tipo, riporta l'informativa Digos «Negro, te copo, te si morto negro di m...». Il gruppo poi si è allontanato, facendo perdere le tracce nonostante il rapido arrivo degli agenti delle Volanti sul luogo dell'aggressione. Le vittime hanno poi detto agli inquirenti di non essere in grado di riconoscere gli aggressori.
CORTILE MERCATO VECCHIO. Trascorre solo un'ora di quel 17 marzo e in cortile Mercato Vecchio si svolge un corteo musicale per il bicentenario del Maffei. Alle 23 arrivano una dozzina di giovani che se la prendono con F.C. per il suo abbigliamento in stile dark. Il giovane reagisce e per tutta risposta, si ritrova prima scaraventato per terra e poi colpito con calci e pugni. «Alcuni si sfilavano cinture, altri brandivano catene e con queste continuavano a picchiare il C.» riporta l'informativa Digos. Viene colpita con schiaffi e pugni anche un'amica della vittima, intervenuta in sua difesa. Anche in questo caso, gli aggressori si allontanano una volta intuito l'arrivo della polizia sul posto. Vengono comunque identificati alcuni giovani che accortisi della presenza della polizia, scappano ma vengono bloccati e identificati. Altri testimoni identificavano tre degli aggressori, ora sotto indagine della procura di Verona.
CORTE SGARZERIE. Sono le 23.30 del 24 marzo 2007. Un giovane parcheggia l'auto in corte Sgarzerie e vede avvicinarsi un tipo corpulento con bottiglia e bicchiere in mano. È ubriaco e mima di colpire l'auto con una pedata. L'automobilista chiede spiegazioni. Un errore madornale: c'è un gruppo di giovani, amici dell'ubriaco, vicino al luogo del parcheggio che lo aggredisce. La vittima, in quell'occasione, riconosceva Nicolò Veneri come aggressore nella foto, mostratagli dagli agenti della Digos.
CORSO CAVOUR. È il 26 marzo 2006 e un ventinovenne si trova in corso Cavour con alcuni amici. Uno di loro si ferma a fare un prelievo al bancomat e i due vengono raggiunti da un gruppo di giovani, incrociati poco prima. Uno di loro invita il ventinovenne ad andarsene. Lui si rifiuta e viene colpito con un pugno al naso che inizia subito a sanguinare. Anche in questo caso, gli amici della vittima riconoscono alcuni degli aggressori nelle foto segnaletiche mostrate poi dagli agenti della Digos.
TRE EPISODI IN UNA SERA. La sera clou per questi giovani indagati, però, è rappresentata dal 6 novembre 2006. In quell'occasione si verificano tre diversi aggressioni a giovani a mezzanotte in piazza delle Erbe alle una e trenta a Bardolino sul lungolago e alle 3 in via San Felice Extra. In questa ultima situazione, vengono colpiti due giovani che erano appena usciti dalla Chimica, colpiti con calci, pugni e oggetti metallici, risultati essere gambe di sedie.
Ora tutto il materiale è al vaglio della procura che dovrà decidere la sorte dei 17 indagati..

Giampaolo Chavan

http://www.larena.it/stories/Cronaca/71539__aggressioni_cos__nata_la_scia_delle_violenze/

repressione_F
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo