antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 5.04.09
Femminista lancia la scarpa contro i sindaci anti-lucciole
·
Prima l’invettiva: «Vergognatevi». La replica: «Trattamento da capi di Stato»
Femminista lancia la scarpa contro i sindaci anti-lucciole
Padova, Zanonato e Tosi contestati per le loro ordinanze durante un convegno. La donna identificata dalla polizia
La scarpa lanciata contro i Flavi, Tosi e Zanonato (foto Gobbi-Bergamaschi)

La scarpa lanciata contro i Flavi, Tosi e Zanonato (foto Gobbi-Bergamaschi)

PADOVA — Forse di que­sto lancio non ci faranno un videogame, come accadde al­l’indomani del 14 dicembre 2008, quando a Baghdad il giornalista iracheno Munta­dhar al-Zeidi scagliò le scar­pe contro l’ex presidente de­gli Stati Uniti, George Bush. Ma è certo che la «ballerina» rossa con paillettes, taglia 38, che ieri pomeriggio un grup­po di femministe ha scagliato verso il palco sul quale stava­no parlando della «prospetti­va politica della prostituzio­ne » il sindaco di Verona Fla­vio Tosi e quello di Padova Flavio Zanonato è destinata, nel suo piccolo, a lasciare il segno. Perché la forma di con­testazione nei confronti dei relatori del convegno — tra gli altri il senatore del Pd Feli­ce Casson e il sociologo del gruppo Abele Leopoldo Gros­so —, organizzato al nuovo Centro culturale di Padova, è stata tanto inaspettata quan­to clamorosa.

La protesta Tutto si è svolto in pochi at­timi. Alle 17.30, appena l’in­viato del Corriere della Sera Gian Antonio Stella, modera­tore del simposio, aveva ter­minato la breve introduzio­ne, dalla platea si sono alzate quindici ragazze, con in ma­no alcuni cartelli colorati. «I problemi sociali non si risol­vono con le ordinanze», si leg­geva su uno. Su un altro c’era scritto: «Verona, Nicola ucci­so da un naziskin. Tosi, que­sta è la tua sicurezza». A quel punto la pattuglia di donne ha cominciato ad inveire con­tro i due sindaci: «Vergogna­tevi, state criminalizzando la prostituzione e intanto per strada sguinzagliate le vostre camicie nere». In sala è piombato il silen­zio. Zanonato e Tosi non han­no accennato alla minima rea­zione, mentre Stella ha affer­rato il microfono replicando con stizza: «Vergognatevi voi e uscite da questa sala. Siete irrispettose, qui stiamo cer­cando di ragionare con toni moderati». E’ stato in quel momento che dal fondo, men­tre il gruppetto prendeva ve­locemente l’uscita, una delle ragazze si è sfilata la scarpa dal piede e l’ha lanciata verso i relatori. Un tiro di quasi quindici metri, nonostante il quale la «ballerina» non è riu­scita a raggiungere il palco, planando sulle poltroncine della prima fila.

La giornalista Il primo a intervenire è sta­to il capo della Squadra mobi­le di Padova, Marco
Calì, che si trovava in sala per caso do­po aver partecipato come rela­tore alla sessione pomeridia­na dello stesso convegno. Il vicequestore ha tentato di fer­mare le ragazze, chiedendo lo­ro i documenti. Le donne tut­tavia si sono opposte con fer­mezza, urlando e alzando la voce. Immediatamente sono accorsi alcuni agenti in bor­ghese che si trovavano al­l’esterno della sala e con l’au­silio di alcune telecamere han­no ripreso le contestatrici, in modo da poterne fare succes­sivamente il riconoscimento. Qualche istante dopo è stato possibile raggiungere il grup­po di ragazze: si tratta di espo­nenti del gruppo «Donne in movimento», una realtà in parte vicina ai centri sociali, fondata circa due anni fa. Al vertice Sara Castelli, una gior­nalista, che fino a poco tem­po fa collaborava con una no­ta televisione locale. «Zanonato e Tosi sono uguali — ha detto lei, ancora col fiatone — entrambi usa­no la forza per cercare di risol­vere il problema della prosti­tuzione. E intanto per strada i ragazzi vengono uccisi dai na­ziskin ».

Le reazioni Dopo la protesta, il simpo­sio è ripreso in un’atmosfera surreale. Durissima l’organiz­zatrice, Barbara Maculan del­l’Associazione Mimosa di Pa­dova: «Avevamo notato stra­ne presenze, ma siamo davve­ro arrabbiati. Non era questo il modo di mostrare il loro di­sappunto ». Così chi ha repli­cato con più calma è stato proprio uno dei contestati, Flavio Tosi: «In fondo la scar­petta potrebbe portare fortu­na. In passato questo tratta­mento era stato riservato so­lo a capi di Stato, come l’ex presidente Bush».

Giovanni Viafora
04 aprile 2009

http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/notizie/cronaca/2009/4-aprile-2009/femminista-lancia-scarpa-contro-sindaci-anti-lucciole--1501151806433.shtml

news
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo