antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Torino «È inaccettabile processare gli studenti per antifascismo»
- Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.09.20 Ultras Lazio, la sede di Diabolik sarà sgomberata, il cerchio sulla morte si stringe
2.09.20 Fascisti, no-vax e complottisti di QAnon: chi sono i negazionisti in piazza il 5 settembre
28.08.20 Ribelli, mercenari e faccendieri: l’italiano Elio Ciolini alla conquista del Centrafrica
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 8.12.07
Foggiato (PNE - ex segretario provinciale Lega Nord Treviso): C'è del buono in fascismo e nazismo
·

Politica
IMMIGRATI/ FOGGIATO (PNE): C’E’ DEL BUONO IN FASCISMO E NAZISMO
Il segretario degli ex Carroccio’raddoppia’consigliere lumbard

Padova, 7 dic. (Apcom) – Per un mea culpa espresso da Giorgio Bettio, consigliere comunale di Treviso che aveva suggerito metodi da SS per gli immigrati, arriva un altro affondo dal segretario del Pne Mariangelo Foggiato (ex segretario provinciale della Lega nord di Treviso) che durante la trasmissione televisiva di Telenordest, ‘Hinterland’, mercoledì sera, ha dichiarato: “Discutiamo di ragione e sentimento e il sentimento è genuino e schietto. La madre minacciata merita anche più di dieci a uno. E lo dico senza paura di essere denunciato. Non ho nessun problema a sostenere che anche nelle misure più drastiche applicate dal Nazismo e dal Fascismo ci fosse qualcosa di buono”.

La notizia viene oggi riportata dai principali quotidiani locali (Corriere del Veneto, il Mattino di Padova, il Gazzettino). Ed è un’altra bufera che si abbatte sul Veneto e sui suoi rappresentanti politici. Durante la trasmissione di Telenordest la conduttrice invita l’esponente del Pne a placare i toni perché osserva che le dichiarazioni possono configurare “un’apologia del nazismo”. Foggiato non si ferma e prosegue sostenendo che “se qualcuno vuole inquisirmi per questo io sono qui. La mia è una formazione a trecentosessanta gradi – riporta il virgolettato il Corriere del Veneto – che cerca di capire sempre se c’è qualcosa di buono, anche se fosse solo il 2% in una cosa giudicata dalla storia crudele. Una volta in un compito in classe paragonai Papa Giovanni a Hitler. Non faccio apologia di nessun tipo ma è iprocita non considerare la bontà di alcune proposte bocciate dalla storia. In tutte le cose – conclude il segretario del Pne – c’è del buono, nel Nazismo così come nel Comunismo e nello Stalinismo”.

La polemica è ormai accesa e dopo l’appello del vescovo di Padova Antonio Mattiazzo che denunciava in un documento atteggiamenti razzisti e xenofobi di esponenti politici del Veneto, anche il deputato dei Comunisti italiani Severino Galante, si è rivolto con una interrogazione al ministro Giuliano Amato e al ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni denunciando “un altro episodio di apologia di fascismo e incitamento all’odio razziale” riferendosi appunto alla trasmissione Hinterland di mercoledì sera su Telenordest con Mariangelo Foggiato, consigliere regionale e segretario del Pne.

Da Alice Notizie


Da Il Mattino di Padova

Galante: «Foggiato a TNE, apologia nazista»
E i deputati padovani applaudono il vescovo

Tutti d’accordo con il vescovo, salvo aggiungere un «però» che distingue subito i commenti dei parlamentari padovani all’appello di Antonio Mattiazzo sui diritti inalienabili (dopo la raffica di ordinanze”anti-sbandati” dei sindaci). Intanto Severino Galante, deputato dei Comunisti Italiani, si è rivolto con un’interrogazione al ministro Giuliano Amato e a quello delle comunicazioni Paolo Gentiloni denunciando «un altro episodio di apologia di fascismo e incitamento all’odio razziale». Galante si riferisce alla trasmissione Hinterland di mercoledì sera su TeleNordEst con Mariangelo Foggiato, consigliere regionale.
«Intervenendo a commento e a sostegno delle aberranti tesi del consigliere comunale leghista Giorgio Bettio favorevoli all’uso dei metodi delle SS naziste contro gli immigrati. Tali gravi affermazioni si configurano come un ulteriore episodio di apologia del nazismo e del fascismo e di istigazione all’odio razziale». Così Galante, coordinatore della segreteria nazionale PdCI.
Sulle parole del vescovo («Discriminare i poveri offende la Costituzione») fioccano i commenti. Filippo Ascierto, deputato e presidente provinciale di Alleanza nazionale: «Ha ragione monsignor Mattiazzo: poveri e ultimi vanno aiutati, tutelati, difesi. Anche quando subiscono soprusi. Però noi ci preoccupiamo di combattere il crimine, come fanno i sindaci a cominciare da Luca Claudio».
Alessandro Naccarato rappresentante padovano del Partito Democratico a Montecitorio argomenta così: «Condivido nella sostanza le parole del vescovo. Però è singolarmente paradossale che alcune forze politiche abbiano dimenticato i principi della Costituzione. Fa piacere che sia l’autorità religiosa a ricordarli: la Chiesa, con buona pace di chi insiste sul tast anti-clericale, ha un ruolo attivo di educazione civica e non smette di lanciare precisi messaggi culturali». Naccarato conclude: «Alcuni sindaci sembrano voler fare di tutto pur di infrangere il dettato costituzionale. Valori che sono difesi dalla Procura, per quanto concerne la giurisdizione, e ora dalla stessa autorità della Chiesa».
Paola Goisis, deputato della Lega Nord, risponde: «Il vescovo non può non fare simili appelli. E’ compito della Chiesa difendere i poveri. Però noi rivendichiamo il diritto di attenerci alla legge per tutelare l’esigenza primaria dei nostri concittadini di fronte all’invasione degli extracomunitari».
L’esponente del Carroccio anche ieri ha difeso a spada tratta l’«ordinanza Bitonci», anche dall’iniziativa della Procura della Repubblica («Servirebbe un’indagine ispettiva per verificare la correttezze del “sequestro” dell’originale»). Goisis non ha dubbi: «Il Veneto non è egosita nè insensibile. Tuttavia, i sindaci interpretano anche con le ordinanze quello che sollecitano i cittadini sempre più insicuri».
(07 dicembre 2007)

news
r_veneto


articolo precedente           articolo successivo