antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori
- Cesena Forza Nuova al liceo, appello del Comune all’autorità di ps
- Cesena Manifestazione di Forza Nuova davanti ai licei, 50 prof: "Sbagliato autorizzarla lì"
- Roma, corteo di donne affronta militanti CasaPound: "Qui i fascisti non li vogliamo"
- Udine, rassegna jazz lascia la città: “Non collaboriamo con il nuovo sindaco che ha vinto con i voti dei neofascisti”
- Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: scontri con la Gendarmeria al confine tra Italia e Francia
- Ufficiale: Bologna vieta gadget e spazi pubblici a fascisti e razzisti
- Niente piazze ai fascisti sull'Appennino Bolognese, la sfida di Forza Nuova: "Presto in piazza"
- Livorno, Lega organizza comizio a teatro. Lavoratori scioperano per protesta: “Candidato xenofobo e omofobo”
- Liberi e Uguali si rifiuta di partecipare alla Tribuna elettorale Rai con CasaPound

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 7.10.07
Udienza al processo d'appello per 11 marzo
·

Milano 5 ottobre 2006 si entra nel vivo del processo d’appello per gli antifascist@ arrestati l’11 marzo 2006 in c.so Buornos Aires.

Il teatrino si è aperto con il nuovo giudice che ha effettuato una lunga ricostruzione degli antifatti e del processo di primo grado, con riferimenti specifici alle singole posizioni e alle argomentazioni di accusa e difesa.

Poi la parola è passata al PG Fontana (l’accusa) il quale ha riproposto le tesi già sostenute dal PM Basilone chiedendo la conferma del reato di “devastazione e saccheggio” per tutti i 18 imputati già condannati.
Nella sua requisitoria tra le altre cose Fontana ha respinto l’ipotesi di una valenza politica di questo processo distinguendo nettamente i fatti politici da quelli giudiziari. Le assoluzioni di primo grado
dimostrerebbero quanto il concorso morale sia stato applicato
“accuratamente”, tanto che, appunto, nove imputati sono stati
prosciolti. Il principio costituzionale della responsabilità penale
individuale, a suo giudizio, non sarebbe stato violato.
Peccato che chi conosce il processo sa che le assoluzioni sono state motivate da “insufficienza di prove”: non esistevano immagini e filmati che documentassero la presenza durante gli scontri.
Mentre le condanne sono state emessa sulla base di semplici (e discutibili) riconoscimenti fotografici/video e si riferiscono quindi non alle singole condotte, ma alla sola partecipazione alla manifestazione.

In aula si è riuscita a mantenere una presenza solidale di circa una 40/50 persone tra famigliari/amic@/compagn@. I prossimi appuntamenti in calendario sono il 26 ottobre quando parleranno gli avvocati della difesa e l’8 novembre quando verrà pronunciata la sentenza.

Ribadiamo la necessità di una partecipazione solidale alle udienze e, più in generale, alla costruzione di una campagna contro questo grave precedente giudiziario.
Prima della prossima udienza, il 21 ottobre, è previsto un momento di discussione che coinvolga diverse esperienze a livello nazionale al Barrio’s.

LIBERI DI ESSERE ANTIFASCISTI
DEVASTANO LE NOSTRE VITE SACCHEGIANO IL NOSTRO FUTURO

repressione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo