antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 16.12.04
Centri sociali di Destra
·

Centri sociali di Destra
Il fenomeno delle occupazioni di militanti dell’estrema destra
Dalla fine degli anni ‘70 in Italia si è sviluppato il fenomeno dei centri sociali. Ossia dei luoghi sorti nelle maggior parte delle volte in zone ed edifici occupate abusivamente e strappate dal degrado nelle piccole e grandi città. Il centro sociale molto spesso rappresenta un luogo di ritrovo per numerosi giovani e meno giovani impegnati ad organizzare attività sociali, iniziative politiche, partecipare e organizzare dibattiti, ascoltare concerti e stare semplicemente in compagnia. La quasi totalità dei circa 200 centri sociali presenti oggi nel nostro paese, sono tutti riconducibili ad una determinata area politica, pur non parteggiando per nessun partito, infatti, i militanti e frequentatori di questi luoghi vengono definiti comunemente “autonomi”. La cosiddetta area dell’autonomia si colloca abitualmente all’estrema sinistra e in alcuni casi ci sono anche dei centri sociali di chiara matrice anarchica.
Invece, dall’estate del 2002 all’incirca, special modo nella capitale, è comparso un fenomeno piuttosto atipico: l’occupazioni di edifici, stabili e quant’altro da parte di giovani non appartenenti all’area dell’estrema sinistra bensì a quella d’estrema destra. Le prime occupazioni di questa sorta di “autonomi di destra” hanno dato vita nella capitale a tre centri sociali atipici: Casa Montag (protagonista di Fahrenheit 451) sulla Tiberina nel luglio 2002, Casa Pound (in memoria del poeta americano accusato di filo-fascismo e collaborazionismo con i nazisti) all’Esquilino poco tempo dopo, ed infine, Foro 753 (data di fondazione dell’Impero Romano) al Colosseo nel dicembre dello stesso anno.

Casa Montag

Fin da subito queste azioni sono state definite dagli stessi protagonisti ONC, ossia Occupazioni Non Conformi; e si rifanno a quelle lotte antagoniste dei centri sociali autogestiti, con un solo “particolare”, come già detto, che gli occupanti provengono tutti dall’area della destra radicale e non necessariamente romana. Infatti, attualmente nel resto della penisola non esistono altre esperienza simili.

Casa Pound

L’obiettivo delle ONC, secondo il loro punto di vista, è quello di promuovere uno spirito comunitario, dove gli slogan di battaglia incarnano perfettamente le loro battaglie: “No al carovita”, “L’affitto è usura”; oltre ai continui reclami del genere “la casa agli italiani” e “il diritto alla proprietà della casa”. Sostenendo di rifarsi alle istanze di socializzazione della Repubblica Sociale che professava il diritto di proprietà della casa e proprietà privata solo se non si trasforma in sfruttamento. Mentre la lotta all’usura è uno dei punti centrali di casaPound, a Casa Montag, invece, si va più sul culturale e sulla solidarietà con dibattiti su Ogm e disabilità, raccolta di medicinali per il popolo iracheno ecc.. Poi l’estate di solito organizza una rassegna musicale dei gruppi di destra. Tra i gruppi di spicco gli Zeta Zero Alfa che cantano contro neoliberismo e globalizzazione. Infine, Foro 753, molto vicina ad alcuni settori di Alleanza Nazionale, esclusivamente alla corrente della destra sociale, si prefigge di coniugare tradizione e modernità attraverso un’esperienza comunitaria, attorno a valori come famiglia, giustizia sociale e identità nazionale.

Foro 753

A fianco delle ONC (occupazioni non conformi), seguendo le rivendicazioni del diritto alla casa sono nate anche le OSA, cioè le Occupazioni a Scopo Abitativo. Infatti, il 17 luglio 2002 viene realizzata Casa d’Italia Boccea, presso un palazzetto abbandonato da anni viene occupato per uso abitativo. Attualmente sarebbero 10 le famiglie ospitate nella prima esperienza di OSA. Dopo circa un mese prendono vita altre due occupazioni: Casa d’Italia Torrino, nella zona del Torrino-Mostacciano, un insieme di villini, occupati però poco più che simbolicamente e quasi sempre vuoti; ed il Mafarka in zona Tiburtina, anche se in questa situazione era più una ONC, in ogni caso ha avuto vita breve in seguito ad uno sgombero addirittura poche ore dopo.
La base ideologica che spinge alle OSA, come detto, è la stessa che troviamo alla base di Casa Pound: rivendicazione del pavoliniano diritto alla proprietà della casa, xenofobia ed esclusione degli stranieri, rievocazione delle politiche del ventennio di investimento nei beni immobili. Gli ispiratori sono come sempre gli animatori di quella area intellettuale d’estrema destra rappresentata da Gabriele Adinolfi, dalla rivista Orion, mentre la base giovanile si aggrega intorno agli Zeta Zero Alfa.
Comunque le OSA hanno scarsissima visibilità nei quartieri in cui sono presenti, spesso gli stessi vicini di casa non sono a conoscenza della natura politica delle occupazioni.

da www.giuseppescaliati.it

documentazione
r_nazionale


articolo precedente           articolo successivo