antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
"Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”
- Il blitz degli skinhead a Como, il questore blocca la contromanifestazione di Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 12.08.07
Genova: Corteo contro Forza Nuova, denunciati 11 antifascisti
·

GENOVA: Corteo contro Forza Nuova, denunciati 11 antifascisti

11 compagni antifascisti genovesi sono stati denunciati dalla Digos seguito del corteo contro Forna Nuova del 19 Maggio. Sul Secolo XIX di Genova di martedi 07/08/07 a pag 25 l’articolo (che pubblichiamo) dichiarava già l’azione delle forze dell’ordine a comprimere con la forza i compagni sino al contatto fisico e a manganellate . Ancora una volta chi difende i valori della Carta Costituzionale, nata dai valori della resistenza antifascista, viene denunciato.

Sono undici le persone denunciate, fra le quali un minore, in seguito al corteo della sinistra antagonista che sabato 19 maggio aveva sfilato per via XX settembre. Protestando contro l’ok dato dalle autorità alla manifestazione pre-elettorale di Forza Nuova. Undici ragazzi che avevano partecipato ai lanci di oggetti contro le forze dell’ordine e che, in tutta risposta, si erano presi qualche manganellata. Per individuarli gli uomini della Digos, coordinati dal dirigente Giuseppe Gonan e dal funzionario Riccardo Perisi, hanno visionato per ore i filmati realizzati quel giorno dalla sezione scientifica. Immagini qualche volta traballanti, a causa della concitazione, ma chiare e nitide. Rallentati da un inizio estate denso di eventi da gestire (vedi le contestazioni all’arcivescovo Bagnasco e l’arrivo a Genova, soprattutto la passeggiata fatta a Sestri Ponente, di silvio Berlusconi su tutti), gli uomini della Digos sono riusciti negli ultimi giorni a concludere il lavoro intorno a quelle registrazioni e individuare i responsabili dei tafferugli. Tutto era iniziato poco prima delle 18 . A quell’ora i manifestanti di forza Nuova, guidati dal segretario nazionale Roberto Fiore e da quello regionale Angelo Riccobaldi, si dirigono verso i giardini di Brignole. Dove di lì a poco avrebbero dovuto fermarsi per il comizio. ad attenderli però, in via Cadorna, c’erano i giovani e neno giovani della sinistra antagonista, anarchici, centri sociali e portuali “antifascisti”. Circondati sui lati di Piazza della Vittoria cordoni di polizia e carabinieri in equipaggiamento anti sommossa. Un sit-in pacifico con un unico scopo: impedire che l’iniziativa della destra estrema si concludesse com’era nei piani degli organizzatori. Improvvisamente però la tensione era salita. I due schieramenti delle forze dell’ordine avevano iniziato a comprimere sempre di più la piccola folla contro le aiuole dei giardini. nella speranza, forse, che il raggruppamento si sciogliesse, lasciando posto agli striscioni di Forza Nuova. Un pressing che ha scaldato gli animi. Una parte dei ragazzi era scappata verso via XX settembre e, all’altezza di via Fiume, aveva tirato bottiglie di vetro vuote sui caschi di agenti e militari. I quali avevano caricato, colpendone alcuni con i manganelli. Un accenno di scontri dai quali nessuno, fortunatamente, era uscito con lesioni gravi. Ma che aveva avuto come esito quello di spingere i contestatori verso XX settembre. E’ li che davanti agli occhi increduli dei passanti, intenti a guardare le vetrine e mangiare un gelato per trovare refrigerio dalla prima afa, era divampato l’episodio più caldo. Il corteo degli antagonisti infatti, più pacificamente, aveva raggiunto l’edificio dove, oltre il mercato orientale, ha sede pure il movimento di estrema destra Comunità Militante. Dopo i primi “fascisti” gridati verso le finestre del circolo, uno dei militanti si era affacciato al davanzale. Generando un altro lancio di bottiglie proprio in mezzo ai cittadini. Più esterefatti che impauriti. Il rappresentante di Comunità Militante era stato fermato dalal Digos e successivamente rilasciato. Ora, a più di due mesi di distanza undici contestatori della sinistra antagonista sono stati indagati. Tra di loro c’è anche un ragazzino minorenne. Per la maggior parte l’accusa è di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, nonchè lancio di oggetti pericolosi. Alcuni poi sonos stati denunciati anche per travisamento. Avevano sfilato con occhiali da sole e foulard intorno alla bocca. Cambiamenti che non sono serviti a celare la loro identità all’occhio elettronico della polizia.

Fonte: Il secolo XIX

“Pubblicato da osservatorio” :http://osservatoriorepressione.blogspot.com/2007/08/genova-corteo-contro-forza-nuova.html

Etichette: antifascismo, rassegna stampa a 5:36:00 PM

repressione
r_liguria


articolo precedente           articolo successivo