antifa home page

Il Progetto

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
"Niente spazi pubblici ai fascisti": patto di 5 Comuni del Bolognese
- Catania: manifestazione contro l'apertura della sede di Casa Pound
- Banchetto di Leverano Casapound in piazza, volano pugni e parole grosse
- Perugia CasaPound, 47 accademici chiedono no alla manifestazione
- Modena Manifestazione Antifascista Violente cariche della polizia
- Modena venerdi 15 dicembre h.20.30: fermiamo il corteo neonazista!
- Forlì, in 500 al corteo dopo i tafferugli con Forza Nuova
- Blitz fascista, sit-in davanti a Repubblica e Espresso
- Bologna Montagnola, presidio e tensione E fra le fiaccole spunta CasaPound
- Milano, scontri tra militanti di Forza Nuova e antagonisti
- Como, marcia Pd dopo blitz skinheads. Boldrini: “Fronte comune”. Ma Salvini: “Vogliono immigrazione fuori controllo”
- Il blitz degli skinhead a Como, il questore blocca la contromanifestazione di Forza Nuova

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
30.12.17 La leggenda dell’«architettura fascista»: un dibattito distorto su memoria e spazio urbano
28.12.17 Fascisti su Facebook, a gestire i gruppi neri ci sono anche i poliziotti
21.12.17 Saluti romani in consiglio comunale a Gorizia e chiamata alle armi a Trieste
20.12.17 La Galassia Nera: i gruppi e le associazioni che ruotano attorno a Lealtà Azione
20.12.17 I segreti di Roberto Fiore, il fascista a capo di Forza Nuova Terrorista nero.
10.12.17 Chi ha pagato Forza Nuova: retrospettiva 2001 sulle origini. "L' accusa del dossier C' è un livello occulto"
8.12.17 Se CasaPound entra anche nelle scuole: la sua associazione studentesca ha 200 rappresentanti in Italia
6.12.17 Fascisti su Facebook, ecco i gruppi segreti con cui la galassia nera fa proseliti sul web
18.11.17 Milano L'avanzata neofascista, l'estrema destra tra periferie e lotte interne
16.11.17 La violenza di CasaPound a Ostia
15.11.17 Tutti i soldi e le società di CasaPound e Forza Nuova: così si finanziano i partiti neofascisti
9.11.17 Ostia, le bugie di CasaPound su Roberto Spada e quegli affari della leader Chiaraluce
7.11.17 La bolla di Casapound ad Ostia e l’eccezionalizzazione dei fascisti
5.11.17 Forza nuova Holding 2: Così ha provato a piazzare anche un quadro di Gauguin
4.11.17 Forza Nuova Holding: dai dentisti ai compro-oro, il tesoro milionario dei "poveri patrioti"
2.11.17 Tartarughe frecciate e inquinamento nero
27.10.17 Ex Forza Nuova:"Ora vi spiego Fiore e a che servono le ronde"
26.10.17 L'alleanza nera degli ultras romani: il caso Anna Frank è solo l'ultimo episodio
15.10.17 Casa Pound Milano S.p.a. – reportage 1 Pivert
2.10.17 Esclusivo: anche Matteo Salvini ha usato i soldi rubati da Bossi
17.09.17 Gran Bretagna: La minaccia dell'estrema destra islamofoba
27.08.17 “Addestrati e armati”. I gruppi neonazisti spaventano l’Europa
26.08.17 Wu Ming La polizia contro Pasolini, Pasolini contro la polizia
24.08.17 «Lealtà e Azione» fa la sua comparsa anche a Bologna
23.08.17 Le Fantasie Virili Di Ludwig

Ricerca per parole chiave | Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 3.07.07
Scarcerati gli antifascisti torinesi
·

Davide, Fabio e Marco, agli arresti domiciliari dal 14 giugno perché autonomi e antifascisti, sono stati scarcerati stamane, 2 luglio. La decisione presa dal Tribunale del Riesame, convocato in seguito a ricorso contro la misura detentiva presentato dal difensore degli arrestati, avv. Roberto La Macchia, è stata quella di tramutare la misura cautelare nell’obbligo settimanale di presentazione alla polizia giudiziaria.

Sfuma così la prospettiva, per il PM Tatangelo, di confinare in casa per tutta l’estate i tre antifascisti, arrestati perché accusati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e minacce per quanto accaduto a palazzo nuovo il 14 maggio, quando gli studenti ottennero la cacciata dei fascisti del FUAN dall’università di Torino solo a prezzo di scontri e barricate contro la polizia nell’atrio della sede delle facoltà umanistiche.

Il presidente della corte del Riesame ha motivato la sentenza accreditando il punto di vista del difensore, secondo cui le dichiarazioni degli agenti di ps e della digos sono foriere di dubbi e da approfondire in sede di eventuale dibattimento, mentre ciò che mantiene qualità di prova oggettiva sono i due video filmati dalla polizia, nei quali però non compaiono gli indagati, se non in momenti in cui non commettono alcun gesto qualificabile come “reato”.

Senz’altro di grande aiuto sono stati i comunicati e gli attestati di solidarietà giunti da tutta Italia, dalla Germania e dalla Gran Bretagna e da altri paesi, unitamente agli appelli di docenti e altre figure del mondo accademico, come studenti e precari della ricerca, che hanno messo in dubbio la versione della polizia e del PM, e hanno mostrato il reale radicamento del collettivo universitario autonomo all’università. Un grazie caloroso e militante a tutte e tutti coloro che hanno preso posizione in queste settimane.

Resta, secondo il giudice, la pericolosità sociale dei tre indagati, che per questo devono subire nonostante tutto la misura dell’obbligo di firma una volta alla settimana.

repressione
r_piemonte


articolo precedente           articolo successivo