antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Raid punitivo contro alloggio di migranti: Piacenza, tre indagati
- Pisa, ancora un’aggressione omofoba: “Fate schifo”, poi sputi e pugni
- Genova Frasi razziste a immigrato, poi botte
- Sparano a uno straniero ed esultano, due persone nei guai nel Modenese
- Migrante pestato a sangue a Sassari Un 22enne della Guinea aggredito da cinque ragazzi in pieno centro
- Roma, spedizione razzista contro il fioraio a Cinecittà
- Bagheria, «Calmati fratello» e scatta il pestaggio: immigrato picchiato senza motivo con un cric
- Terracina, sparano piombini da unʼauto contro una bici: ferito operaio indiano
- Bologna Aggressione razzista in via Sant'Isaia
- Palermo, caccia al migrante: cinque minori profughi insultati e pestati
- Aprilia, spari da una finestra. Colpito immigrato
- Pistoia, il prete denuncia: "Spari contro un migrante ospite della parrocchia"

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bari, aggressione al corteo antifascista in via Crisanzio: blitz con mazze e catene
- Scontri a Marina Centro, il corteo di Forza Nuova cerca di sfondare il cordone
- Padova Antifascisti cercano di impedire il comizio di Forza Nuova: cariche delle forze dell'ordine in pieno centro
- Grosseto Corteo antifascista, cori e bandiere: in piazza contro il raduno di CasaPound c’è Maremma Antifa
- Roma ricorda Renato Biagetti dodici anni dopo
- Ravenna Scontri e contestazioni durante la cerimonia per Ettore Muti
- Pontida, nel santuario della Lega Salvini contestato da diciassettenne: "Fascista, rovini l'Italia"
- "Sgomberate la sede abusiva di Casapound". L’appello del sindaco Pascucci a Salvini e Raggi
- "Chiedo con forza le dimissioni del Ministro Fontana. Le sue dichiarazioni violano la Costituzione" Carla Nespolo - Presidente nazionale ANPI
- Savona, il quartiere rosso di Villapiana si mobilita contro la nuova sede di Casapound
- A Brescia il corteo antifascista contro Forza Nuova
- Verona, il writer che combatte il fascismo con i colori

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
12.10.18 I legami pericolosi tra il partito di Matteo Salvini e la 'ndrangheta
24.09.18 Stati nazisti d’America, tra svastiche, Hitler e sostenitori dello "sterminio necessario"
31.07.18 Razzismo di stato: Casa Pound non fa paura, Salvini sì
29.07.18 Allarme Capitale, i neri di San Giovanni
26.07.18 Trattavia, le motivazioni della sentenza vanno lette ricordando stragi neofasciste, golpe e P2
25.07.18 L’autrice del post sullo smalto di Josepha: “Twittare è il mio lavoro. Mi finanzia CasaPound”
19.07.18 Come Verona è diventata l’incubatrice dell’odio
16.07.18 Una breve storia dei rapporti della Lega con i fascisti di Lealtà e Azione
6.07.18 KKK: il tramonto dei cavalieri bianchi
6.07.18 Salvini, Borghezio e l’alleanza con il neofascismo europeo nel libro-inchiesta “Europa identitaria”
26.06.18 In Ucraina i fascisti ammazzano i rom, ma l’Unione Europea tace
18.06.18 Mario Borghezio: dossier. Dall'estrema destra ordinovista agli arresti per bancarotta alla lega
3.06.18 Esclusivo: alla Lega sovranista di Matteo Salvini piace offshore
2.06.18 Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti
31.05.18 Dai pestaggi ai blitz chirurgici: il vero volto di Casapound
3.05.18 Verona, dove comanda l’estrema destra
26.04.18 Gli antifascisti di domani
26.04.18 Fenomenologia dell'onda nera
4.04.18 Esclusivo: caccia ai soldi della Lega
2.03.18 I camerati abusivi di CasaPound: parenti e amici vivono gratis nel centro di Roma
1.03.18 Ma Pasolini non stava con i poliziotti
26.02.18 Chi sono i candidati di Forza Nuova: poliziotti, picchiatori, nostalgici delle SS e figli di mafiosi
26.02.18 Roberto Fiore: “Magistrati di Palermo deviati come 40 anni fa”. Quando Falcone voleva interrogarlo per il caso Mattarella
14.02.18 Trasformisti, fascisti, impresentabili e ras delle clientele: ecco le liste al Sud di Matteo Salvini
1.02.18 Ritratto del neofascista da giovane

L'Appello "MAI PIU' FASCISMI"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio
a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 1.07.06
Roma: fascisti attaccano con molotov il SantaMaria della Pietà
·

Per l’uso Pubblico, Sociale e Culturale dell’Ex Manicomio di Roma S.Maria della Pietà

Roma 1-7-06
Comunicato Stampa

ATTACCO MILITARE CHIARAMENTE DI MARCA FASCISTA

Stanotte, verso l’una, mentre nel Parco del S.Maria della Pietà si stava tenendo un concerto con circa 400 persone presenti, un gruppo di circa 50 individui, in gran parte a volto coperto, urlando slogan fascisti e armati di spranghe, catene, bombe carta e incendiarie, si sono diretti verso l’ingresso del S.Maria della Pietà.
Solo la prontezza di riflessi dei vigilantes che per conto della ASL si trovavano di servizio all’ingresso del Comprensorio e che hanno barricato i cancelli, ha impedito al gruppo di assalitori di raggiungere il luogo del concerto.
Gli aggressori hanno a quel punto preso di mira le auto parcheggiate incendiandone almeno 7, ed hanno lanciato alcune bombe carta, hanno anche inseguito un gruppio di ragazzi che stava uscendo dal concerto. Per pura fortuna il bilancio per le persone si è limitato a contusioni e ferite lievi per alcuni.
Non si tratta di una semplice intimidzione. Il bilancio della serata sarebbe potuto essere tragico.

CONTRO LA EX LAVANDERIA

Un’aggressione a freddo, preparata e pensata, con una carica di violenza inaudita contro un’esperienza sociale e culturale di chiara natura nonviolenta.
L’Associazione Ex Lavanderia da 2 anni ha accolto e promosso decine di iniziative culturali, concerti, mostre, spettacoli teatrali e musicali. Ha collaborato con gruppi teatrali, Centri Sociali, gruppi scout, associazioni ambientaliste e pacifiste. Rappresenta quindi un punto di riferimento per una parte del territorio e della città. E’ contro tutto ciò che si è scatenata la violenza organizzata di stanotte.

CHIEDIAMO UNA SOLIDARIETA’ CONCRETA ALLE ISTITUZIONI

Forse, quest’atto può essere uno sprone a tutti quei rappresentanti istituzionali che si sono impegnati, ormai da troppo tempo, ad operare per la legalizzazione della Ex Lavanderia, occupata dai cittadini per salvarne la vocazione culturale.
Chiediamo innanzitutto a Marrazzo ed a Veltroni di rappresentare la propria solidarietà oltre che con le parole con atti finalmente utili: la legalizzazione della Ex Lavanderia e l’apertura del promesso tavolo partecipato sull’uso del S.Maria della Pietà

RILANCIAMO E CHIEDIAMO SOSTEGNO

La nostra reazione sarà quella di moltiplicare le iniziative pubbliche ed aperte, di combattere la cultura di morte con la nostra vitalità e con il consenso conquistato intorno alla nostra vertenza per l’uso pubblico, sociale e culturale del S.Maria della Pietà.
Stasera continua il festival Ska Reggae (contro omofobia, razzismo e sessismo). Ciò che è accaduto stanotte è un motivo in più per partecipare.
Sabato prossimo, invitiamo tutti gli artisti che si sono esibiti alla Ex Lavanderia, e chiunque, attraverso la propria arte, sia disponibile a darci sostegno a costruire un grande evento musicale e politico per dare la risposta più adeguata alla violenza squadrista.
Vogliamo costruire una giornata di pace e di cultura contro la violenza cieca di chi odia la socialità, l’espressione condivisa dei valori, di chi non ha memoria, progetto, pensieri.

Padiglione 31, S.Maria della Pietà (M.Mario) info 339 2646341 – 334 3466267 – fax 178 6028921
lavanderia@diciannovesima.net


BOTTIGLIE MOLOTOV NELLA NOTTE DAVANTI AL S. MARIA DELLA PIETA’
by comiromanord Saturday, Jul. 01, 2006 at 9:40 AM mail:

ALCUNE DECINE DI PERSONE HANNO TENTATO DI FORZARE IL CANCELLO. POI HANNO INCENDIATO DIVERSE ATUOMOBILI.

ALTRI PARTICOLARI E ALCUNE FOTO DELLA DEVASTAZIONE SUL SITO

indy


Roma, teppisti attaccano polizia dopo match: 3 arresti, 4 feriti
sabato, 1 luglio 2006 11.55 173

ROMA (Reuters) – Alcune centinaia di giovani con i volti coperti da caschi per motociclisti hanno attaccato nella notte una pattuglia di poliziotti in una piazza del centro di Roma al termine della partita dei mondiali Italia-Ucraina. Nei tafferugli sono rimasti feriti tre uomini delle forze dell’ordine, mentre tre aggressori sono stati arrestati.

Lo riferisce la questura di Roma.

L’episodio è avvenuto nella notte in piazza Campo dei Fiori, nel centro di Roma, luogo già in passato preso di mira da gruppi di teppisti nel fine settimana, tanto da rendere necessario ogni weekend un presidio notturno delle forze dell’ordine.

Circa 5-600 persone, con i volti coperti da caschi, hanno iniziato a lanciare sassi, sedie, bottiglie e petardi contro la pattuglia delle forze dell’ordine. Gli agenti hanno chiesto rinforzi e hanno reagito con cariche di allegerimento per disperdere gli aggressori. Tre agenti e un carabiniere sono rimasti feriti, mentre tre uomini di 26, 29 e 44 anni sono stati arrestati. Un quarto è stato identificato e sarà denunciato.

Gli arrestati saranno processati per direttissima per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Uno dei poliziotti ha avuto 15 giorni di prognosi per un morso a un braccio.

Sempre nella notte romana, altre cariche di polizia sono state necessarie per allontanare un gruppo di militanti di estrema destra che avevano cercato di assaltare un centro sociale a Santa Maria della Pietà. Nella fuga, i militanti hanno dato fuoco ad almeno sei automobili e a un ciclomotore. Sono in corso le indagini per identificarli.

reuter

azioni_fasciste
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo