antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Bologna In piazza Carducci solo gli antifa
- Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 1.07.06
Roma: fascisti attaccano con molotov il SantaMaria della Pietà
·

Per l’uso Pubblico, Sociale e Culturale dell’Ex Manicomio di Roma S.Maria della Pietà

Roma 1-7-06
Comunicato Stampa

ATTACCO MILITARE CHIARAMENTE DI MARCA FASCISTA

Stanotte, verso l’una, mentre nel Parco del S.Maria della Pietà si stava tenendo un concerto con circa 400 persone presenti, un gruppo di circa 50 individui, in gran parte a volto coperto, urlando slogan fascisti e armati di spranghe, catene, bombe carta e incendiarie, si sono diretti verso l’ingresso del S.Maria della Pietà.
Solo la prontezza di riflessi dei vigilantes che per conto della ASL si trovavano di servizio all’ingresso del Comprensorio e che hanno barricato i cancelli, ha impedito al gruppo di assalitori di raggiungere il luogo del concerto.
Gli aggressori hanno a quel punto preso di mira le auto parcheggiate incendiandone almeno 7, ed hanno lanciato alcune bombe carta, hanno anche inseguito un gruppio di ragazzi che stava uscendo dal concerto. Per pura fortuna il bilancio per le persone si è limitato a contusioni e ferite lievi per alcuni.
Non si tratta di una semplice intimidzione. Il bilancio della serata sarebbe potuto essere tragico.

CONTRO LA EX LAVANDERIA

Un’aggressione a freddo, preparata e pensata, con una carica di violenza inaudita contro un’esperienza sociale e culturale di chiara natura nonviolenta.
L’Associazione Ex Lavanderia da 2 anni ha accolto e promosso decine di iniziative culturali, concerti, mostre, spettacoli teatrali e musicali. Ha collaborato con gruppi teatrali, Centri Sociali, gruppi scout, associazioni ambientaliste e pacifiste. Rappresenta quindi un punto di riferimento per una parte del territorio e della città. E’ contro tutto ciò che si è scatenata la violenza organizzata di stanotte.

CHIEDIAMO UNA SOLIDARIETA’ CONCRETA ALLE ISTITUZIONI

Forse, quest’atto può essere uno sprone a tutti quei rappresentanti istituzionali che si sono impegnati, ormai da troppo tempo, ad operare per la legalizzazione della Ex Lavanderia, occupata dai cittadini per salvarne la vocazione culturale.
Chiediamo innanzitutto a Marrazzo ed a Veltroni di rappresentare la propria solidarietà oltre che con le parole con atti finalmente utili: la legalizzazione della Ex Lavanderia e l’apertura del promesso tavolo partecipato sull’uso del S.Maria della Pietà

RILANCIAMO E CHIEDIAMO SOSTEGNO

La nostra reazione sarà quella di moltiplicare le iniziative pubbliche ed aperte, di combattere la cultura di morte con la nostra vitalità e con il consenso conquistato intorno alla nostra vertenza per l’uso pubblico, sociale e culturale del S.Maria della Pietà.
Stasera continua il festival Ska Reggae (contro omofobia, razzismo e sessismo). Ciò che è accaduto stanotte è un motivo in più per partecipare.
Sabato prossimo, invitiamo tutti gli artisti che si sono esibiti alla Ex Lavanderia, e chiunque, attraverso la propria arte, sia disponibile a darci sostegno a costruire un grande evento musicale e politico per dare la risposta più adeguata alla violenza squadrista.
Vogliamo costruire una giornata di pace e di cultura contro la violenza cieca di chi odia la socialità, l’espressione condivisa dei valori, di chi non ha memoria, progetto, pensieri.

Padiglione 31, S.Maria della Pietà (M.Mario) info 339 2646341 – 334 3466267 – fax 178 6028921
lavanderia@diciannovesima.net


BOTTIGLIE MOLOTOV NELLA NOTTE DAVANTI AL S. MARIA DELLA PIETA’
by comiromanord Saturday, Jul. 01, 2006 at 9:40 AM mail:

ALCUNE DECINE DI PERSONE HANNO TENTATO DI FORZARE IL CANCELLO. POI HANNO INCENDIATO DIVERSE ATUOMOBILI.

ALTRI PARTICOLARI E ALCUNE FOTO DELLA DEVASTAZIONE SUL SITO

indy


Roma, teppisti attaccano polizia dopo match: 3 arresti, 4 feriti
sabato, 1 luglio 2006 11.55 173

ROMA (Reuters) – Alcune centinaia di giovani con i volti coperti da caschi per motociclisti hanno attaccato nella notte una pattuglia di poliziotti in una piazza del centro di Roma al termine della partita dei mondiali Italia-Ucraina. Nei tafferugli sono rimasti feriti tre uomini delle forze dell’ordine, mentre tre aggressori sono stati arrestati.

Lo riferisce la questura di Roma.

L’episodio è avvenuto nella notte in piazza Campo dei Fiori, nel centro di Roma, luogo già in passato preso di mira da gruppi di teppisti nel fine settimana, tanto da rendere necessario ogni weekend un presidio notturno delle forze dell’ordine.

Circa 5-600 persone, con i volti coperti da caschi, hanno iniziato a lanciare sassi, sedie, bottiglie e petardi contro la pattuglia delle forze dell’ordine. Gli agenti hanno chiesto rinforzi e hanno reagito con cariche di allegerimento per disperdere gli aggressori. Tre agenti e un carabiniere sono rimasti feriti, mentre tre uomini di 26, 29 e 44 anni sono stati arrestati. Un quarto è stato identificato e sarà denunciato.

Gli arrestati saranno processati per direttissima per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Uno dei poliziotti ha avuto 15 giorni di prognosi per un morso a un braccio.

Sempre nella notte romana, altre cariche di polizia sono state necessarie per allontanare un gruppo di militanti di estrema destra che avevano cercato di assaltare un centro sociale a Santa Maria della Pietà. Nella fuga, i militanti hanno dato fuoco ad almeno sei automobili e a un ciclomotore. Sono in corso le indagini per identificarli.

reuter

azioni_fasciste
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo