antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti
- "Ammazza il negro", altre minacce contro la famiglia del Milanese che ha adottato senegalese

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?
6.05.19 Chi è Francesco Polacchi, responsabile della casa editrice Altaforte
31.03.19 Forza Nuova e i legami con i pro vita del congresso di Verona
18.02.19 Svastica e malavita a Roma: ecco l'inchiesta che ha portato all'aggressione fascista
17.02.19 Neofascismo, cacciatori di fake news a Savona: "Quell'eccidio fantasma del monte Manfrei"
3.02.19 Nazi, ultras e tanta ‘ndrangheta.
20.01.19 Polonia Il delitto Adamowicz e il sottobosco di estrema destra

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 24.05.06
Sugli arresti del 4 maggio a Milano
·
Milano, 4 maggio arrestati 5 studenti
Antifa
Comunicato del Kolletivo Autonomo Spazio Autogestito

In seguito agli arresti del 4.05.06, di 5 compagni di ka.s.a. (tre minorenni rilasciati ieri sera) e alle calunnie infamanti mosse dalla quasi totalita dei quotidiani nazionali, ci sentiamo in dovere di esprimere la nostra totale solidarieta’ agli arrestati.
Da un anno a questa parte gli agguati da parte dei nazifascisti a danno dei compagni, e non, si sono moltiplicati su tutto il territorio nazionale, 17 centri sociali sono stati dati alle fiamme.
A Milano ricordiamo i due cortei di nazifascisti, autorizzati dalle autorita’, che hanno infamato una citta’ medaglia d’oro alla resistenza, l’agguato fascista al ragazzo 15enne del Liceo Agnesi, i numerosi agguati e le minacce, anche con coltelli, nei confronti degli studenti del Liceo Manzoni, le scritte inneggianti alla morte di Dax, all’olocausto, alle ss e al nazifascismo che ricoprono i muri di via De Amicis e dintorni, firmati dalla cosiddetta “Legione Studentesca”, gruppo di boneheads legati a forza nuova (protagonisti dei fatti di ieri, e dei quali nessuno è stato fermato).
Di tutto cio’ le cosiddette “forze dell’ordine, i politici (nessuno escluso), i giornali, e la societa civile sembrano disinteressarsi, utilizzando comunque due pesi e due misure. Intanto nelle citta’ i compagni gli immigrati e i “diversi” subiscono quotidianamente le angherie e le minacce dei fascisti.
Agli antifascisti non resta che difendersi da soli, in un paese che ha nella sua costituzione i valori e i principi dell’antifascismo.
Quelli che ieri erano chiamati banditi, oggi sono chiamati teppisti, ma per noi rimangono partigiani.
Le accuse rivolte alla K.A.S.A. non arresteranno la cultura, la solidarieta’, la controinformazione e la lotta studentesca che ogni giorno portiamo avanti nonostante la repressione delle istituzioni.

L’antifascismo non si arresta la cultura non si ferma

Liberta’ per tutti i compagni.

Kollettivo Autonomo Spazio Autogestito

***

Capiamo chi sono e cosa fanno

In queste ore si parla tanto di violenza, non violenza, cose stupide fatte dai compagni e per fortuna tanta tanta solidarietà ai sequestrati dallo stato.

Ma spostiamo la discussione su questo gruppetto tanto ridicolo quanto pericoloso.
Legione studentesca a quanto abbiamo appreso è una sorta di braccio studentesco di Forza Nuova, guidata dal simpatico Fiore.

Circa metà dei suoi (pochissimi) partecipanti fa riferimento al liceo Lanzone, andandoci a scuola. Non illudiamoci che sia il fascismo dei ragazzotti di periferia, sono fasci coi soldi. Non quindi un fascismo figlio del degrado ma un fascismo figlio della borghesia milanese.

I ragazzotti del Lanzone si fanno venire a prendere a scuola dai camerati più grandi, teste rasate e coltelli facili.
Ne sanno qualcosa i ragazzi del Manzoni che hanno ricevuto nell’ordine: lettere di minacce contenenti richiami alla spada di San Michele che trafigge gli infedeli(testuale) e richiami alle SS e minacce ai “compagni”(così indicano chiunque porti anche semplicemente abiti considerati “alternativi”).

Dopo le lettere i camerati hanno preso l’insana abitudine di aspettare gli studenti del Manzoni fuori dalla metro di Sant’Ambrogio e apostrofarli con frasi razziste, antisemite visto che al Manzoni c’è un’alta percentuale di ragazzi e ragazze di origini ebraiche e ovviamente accanirsi contro i ragazzini di prima e seconda considerati “compagni”.
In autogestione al Manzoni alcuni ragazzi sono stati presi a calci nel sedere (letteralmente) da tre camerati.
A parte queste nefandezze la legione studentesca ha tra i suoi vanti l’aver appeso il 25 aprile in via De Amicis uno striscione che recitava “25 aprile vergogna nazionale” con bandiera italiana e celtica.
Per finire tre mesi fa i ragazzi del collettivo del Manzoni sono stati attesi fuori da scuola con catene da venti persone (poi c’è stato l’arrivo della polizia).
Al Manzoni c’è uno studente che ha il compito di fare da postino per le minacce al collettivo. Costui a quanto ci risulta è stato “espulso” da Forza Nuova e aiuta quelli di Legione studentesca.

A parte queste schifezze potremmo dire banda di malati, deficienti, ragazzini annoiati. E commetteremmo un grosso errore. Perché un coltello nelle mani di uno così è come un mitra tra le mani di un bambino un po’ stupido. Quindi è una grave preoccupazione che questi circolino liberi nella loro scuola spargendo le loro idee(?) e soprattutto minacciando. Pensino pure quello che vogliono ma se minacciano i compagni (veri o presunti) non possono poi lamentarsi se qualcuno non li vuole.
Pensiamo che l’elenco fatto basti da solo a rivalutare torti e non torti, presto pubblicheremo un’inchiesta più ampia in modo che tutti sappiano cos’è Legione studentesca e perché non ha più ragione di esistere a Milano come da nessun’altra parte.

Studenti antifascisti
Lunedì, 08 Maggio 2006 – 03:10

documentazione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo