antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom
- Vicenza, vede un immigrato e lo accoltella alla pancia. Arriva la polizia: picchia anche gli agenti

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”
- Parma, il “bollino antifascista” per le associazioni che vogliono lavorare col Comune
- Mantova Antifascista. No a Casapound In 500 contro il fascismo
- "Fermate quel concerto", gli antifascisti di Bologna contro la band Taake

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa
9.10.19 Dove si radunano i neofascisti tra social network e dark web
18.09.19 Repubblica: “I Signori della Curva spa tra manganelli e Cosa nostra. Viaggio all’interno delle curve italiane”
22.08.19 Diabolik, Roma sud blindata per i funerali. Saluti romani all’arrivo della bara nera.
20.08.19 Fascismo del vecchio e nuovo millennio: viaggio “nel cuore nero” di Brescia
20.08.19 Sì, il problema di Roma è (anche) Casapound
9.08.19 Omicidio Diabolik, ex leader Irriducibili: "Nostre strade divise da tempo" - doppio filo, tra gli Irriducibili e Forza Nuova
9.08.19 L’Italia nera
18.06.19 L’aggressione fascista ai ragazzi del Cinema America. E tutte le altre
14.06.19 Le scatole cinesi di CasaPound (Dossier ANPI)
10.05.19 Chi ha autorizzato la manifestazione di CasaPound a Casal Bruciato?

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 5.03.05
Terroristi? Ecco alcuni membri del comitato elettorale di Lino Guaglianone
·

Ecco alcuni membri del comitato elettorale di Lino Guaglianone:

-I terroristi neri degli anni ’70: Gabriele Adinolfi, Nico Azzi, Cesare Ferri, Rainaldo Graziani e Maurizio Murelli, tutti condannati per associazione sovversiva, banda armata e per diversi reati violenti fra i quali attentati esplosivi ed omicidi. Oggi sono tutti a piede libero: Ferri insieme a Franco Freda dirige la casa editrice nazista AR e Murelli la rivista fascista Orion.

-Gli ex Dirigenti della Fiamma Tricolore di Pino Rauti: Fabrizio Fratus, Roberto Jonghi Lavorini e Marco Valle. Fratus è attualmente il segretario della deputata di An Santanchè, Valle collabora con il segretario regionale di An Corsaro (assessore ai trasporti della giunta Formigoni!) e Jonghi
è Consigliere di zona a Milano (dal 1993) come indipendente di destra in An ed è di fatto il “rappresentante” ufficiale della estrema destra nelle istituzioni.

-Piero Cerullo, già deputato missino e poi braccio destro del mafioso-fascista Giancarlo Cito, ex sindaco di Taranto ora in galera per diversi reati.

A coordinare il comitato c’è addirittura Mimmo Magnetta, pericoloso ex terrorista nero legato agli ambienti della malavita organizzata, in particolare alla ‘ndrangheta calabrese, già condannato per traffico d’armi e recentemente coinvolto negli omicidi di due militanti di estrema destra (Alvarez e Durante) atrocemente eliminati dopo un regolamento di conti.

Alla campagna elettorale di Guaglianone, dal carcere è arrivato anche il pieno sostegno dell’irriducibile vecchio amico Gilberto Cavallini, suo ex compare nei Nar.

La sede del comitato, oltre quella di corso Lodi, è la Palestra Doria di via Mascagni (di proprietà di Guaglianone), noto ritrovo della estrema destra milanese e fucina dei peggiori picchiatori fascisti, fra i quali Nino La Russa (figlio di Ignazio!), già coinvolto nell’accoltellamento del compagno Atomo Tinelli sui Navigli nei pressi del ristorante Maya (sempre di Guaglianone e gestito da Azzi).

La cosa veramente preoccupante, sulla quale tutti i democratici ed antifascisti devono riflettere è la formazione di una corrente di estrema destra neofascista all’interno di AN in Lombardia, con il benestare dei vertici locali di questo partito che cerca di presentarsi con un volto pulito e rinnovato.

Fratus, Guaglianone e Valle fanno infatti tutti parte, insieme ad altri nomi noti del neofascismo milanese, del Comitato Destra per Milano, presieduto dallo Jonghi, noto per le sue mai rinnegate simpatie mussoliniane e per la sua amicizia personale sia con La Russa che con Rauti.

Ed è proprio Jonghi, già dirigente regionale prima di An e poi della Fiamma, ad essere delegato da La Russa a mantenere e rinsaldare i rapporti con l’estrema destra in Lombardia. Non solo, Jonghi, fa parte anche del Circolo di Via Marina del potentissimo senatore di Forza Italia, Marcello Dell’Utri che, non a caso, dà spazio ed agibilità “culturale” a case editrici ed autori di estrema destra. Da quando Fini è andato agli esteri, La Russa sta riposizionando An saldamente a destra, dando spazio a vecchi arnesi dell’estremismo nero e tagliando l’erba sotto i piedi della Mussolini. Non a caso, a Milano, rispetto ad altre parti d’Italia, la presenza esterna di Alternativa Sociale e della stessa Forza Nuova è praticamente nulla: i peggiori e più pericolosi estremisti sono infatti tutti in alleanza nazionale, dove possono agire indisturbati, godendo dell’approvazione politica e della protezione istituzionale di questo partito fintamente democratico.

documentazione
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo