antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 11.05.13
Macerata «Kyenge torna in Congo», indagato il coordinatore provinciale di Forza Nuova
·
«Kyenge torna in Congo», indagato
il coordinatore provinciale di Forza Nuova
Nel garage di Tommaso Golini trovata colla fresca e un pennello. Roberto Fiore difende il manifesto. L'Anpi: contrastare idee sbagliate e pericolose

MACERATA - Il coordinatore provinciale di Forza Nuova a Macerata, Tommaso Golini, è stato iscritto nel registro degli indagati per lo striscione «Kyenge torna in Congo» affisso due notti fa davanti alla sede maceratese del Pd.

Secondo la Procura di Macerata, sarebbe lui l'autore del manifesto contro il ministro dell'Integrazione. Ieri la Digos di Macerata ha perquisito la sede di Fn e l'abitazione di Golini. Nel suo garage gli agenti hanno sequestrato un vaso di colla fresca, un pennello, materiale vario di Forza Nuova e tre cellulari.
Golini è indagato per propaganda di idee fondate sull'odio razziale, etnico e religioso in base alla Legge Mancino contro la xenofobia.

Le indagini, in pieno svolgimento, sono coordinate dal procuratore capo di Macerata, Giovanni Giorgio. Attesi nei prossimi giorni altri sviluppi.

Ascoltato dagli investigatori già ieri pomeriggio, come persona informata sui fatti, Golini si era dichiarato estraneo al blitz. Ieri mattina però una e-mail con le foto dello striscione e la «rivendicazione» del gesto a nome di Forza Nuova era stata inviata alla stampa, seguita in serata da una presa di posizione del leader nazionale del movimento di ultradestra Roberto Fiore, e del coordinatore regionale Davide Ditommaso, che annunciavano: «Non faremo nessun passo indietro, e non permetteremo a nessuno di distruggere il nostro Paese, pertanto la battaglia contro immigrazione e ius soli continua».

L'intimidazione nei confronti di Cecile Kyenge, una delle tante ricevute dal ministro in queste settimane, ha subito suscitato un'ondata generale di indignazione, mentre il Pd di Macerata ha ribadito l'intenzione di conferire la cittadina onoraria al ministro. Nella serata di ieri, sotto il coordinamento del procuratore Giorgio, gli agenti della Digos hanno perquisito la sede di Fn in via don Minzoni, e raccolto varie testimonianze. Questa mattina la perquisizione nell'abitazione del coordinatore provinciale del movimento, nel corso della quale è stato rinvenuto materiale ritenuto «molto utile per ulteriori indagini».

«Con la scritta di Pistoia non c'entriamo nulla. Siamo abbastanza grandi e intelligenti per sapere che andando contro lo ius soli solleviamo provocazioni e provocatori che ben conosciamo»: così in una nota l'on. Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, riferendosi alle scritte comparse oggi a Pistoia contro il ministro Cecile Kyenge seguite dalle lettere FN. «Forza Nuova - scrive Fiore - ha dato mandato ai suoi legali di procedere per diffamazione e calunnia nei confronti di tutti coloro che in queste ore stanno infangando il buon nome del movimento. Nonostante ciò Forza Nuova non intende fare passi indietro. Anzi - conclude Fiore - nella giornata di domani a Torino e Ferrara scenderemo in piazza per difendere il popolo italiano da folli politiche immigratorie e antinazionali».

«Difendo il manifesto ??Kyenge torna in Congo? di Macerata, è uscito dai nostri ambienti. La Kyenge dovrebbe tornare in Congo». Lo ha detto Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, a La Zanzara su Radio 24. «Non capisco come abbia ottenuto la cittadinanza - dice Fiore - in America la sua richiesta sarebbe stata stracciata, perchè il primo atto che ha commesso è quello di essere clandestina. Non la considero italiana e oltretutto viene da un ambiente di una famiglia poligama con 38 fratelli. Non è compatibile con la cultura italiana». «Dovrebbe tornare in Congo - dice ancora Fiore - a fare una battaglia contro gli stupri in quel paese, lei rappresenta il Congo, la sua nazione è quella congolese. Vada a fare la Giovanna d'Arco lì»

«Il razzismo non è un fatto di libertà d'opinione, è un crimine». Così il presidente del Comitato provinciale dell'Anpi di Macerata Lorenzo Marconi e la presidente della Sezione di Macerata Lucrezia Boari sulla «vergognosa vicenda dello striscione razzista contro il ministro Kyenge». «Il neofascismo - dice l'Associazione nazionale partigiani - cerca spazi e complicità per ribadire il suo antiegualitarismo e il suo disprezzo per i diritti; su questo terreno è compito delle istituzioni, delle forze politiche, delle associazioni e di tutti i cittadini contrastare queste idee sbagliate e pericolose».

http://www.ilmessaggero.it/MARCHE/macerata_razzismo_congo_ministro_kyenge_tommaso_golini/notizie/278439.shtml





Scritte choc a Pistoia: "Sparare al ministro Kyenge"
venerdì 10 maggio 2013 16:40
Sui muri della città toscana compaiono minacce di morte. Forza Nuova si dissocia. La politica fa quadrato e difende la dottoressa modenese originaria del Congo


MODENA - "Sparare alla Kyenge, non ai carabinieri". "Kyenge fuori dai coglioni". Sono solo alcune delle minacce razziste e xenofobe comparse sui muri della città di Pistoia e firmate da movimenti di estrema destra e da "FN" (come testimoniato dalle foto pubblicate da Repubblica.it); ma Forza Nuova si dissocia, prende le distanze e condanna.

L'attività del ministro per l'integrazione, modenese, il primo nero della storia della Repubblica, non piace ai chi si ispira a ideali nazifascisti. Il dibattito sullo ius soli alimenta campagne di sostegno ma anche di odio.

Lega Nord a parte, tutte le forze politiche si sono schierate al fianco del neo ministro, che ha pubblicamente dichiarato di essere "fiera di essere nera, non di colore".

Forza Nuova si dissocia e condanna

In relazione alle scritte apparse sui muri di Pistoia la scorsa notte, che vedono per oggetto un ministro della Repubblica, Forza Nuova si dichiara totalmente estranea - si legge in una nota - Forza Nuova porta avanti e proprie battaglie alla luce del sole, con tutt'altro stile, in modo determinato ma serio.

Cavicchioli: "Non solo solidarietà, azioni concrete"

??Non solo solidarietà, andiamo oltre, parliamo dei temi dell??integrazione e della società multirazziale in tutte le Feste del Pd invitando il ministro Kyenge e illustrando tutte le proposte elaborate dal partito in materia?: il segretario del Pd di Mirandola Maurizio Cavicchioli lancia una idea concreta per dare risposte ai temi espressi dal ministro Kyenge e che hanno scatenato una ondata di insulti, offese e minacce.

http://www.modenaonline.info/notizie/2013/05/10/forza-nuova-choc-a-pistoia-sparare-al-ministro-kyenge_33623#.UY47vUrcDy0

vandalismi_minacce
r_toscana


articolo precedente           articolo successivo