antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 2.04.08
Ciao Bagna, sarai sempre nei nostri cuori
·


IL TUO SORRISO NON SI SPEGNERA’ MAI

Il vuoto che hai lasciato non si può colmare con parole o altro,
chi ha avuto la fortuna di conoscerti non ti dimenticherà mai,
i pennivendoli là fuori non ci ruberanno il tuo ricordo,

CIAO BAGNA, PER SEMPRE NEI NOSTRI CUORI!


Da ParmaAntifascista


Ciao Matteo

Le parole non bastano per ricordarti, splendida persona, splendido compagno e sincero antifascista. Preferiamo, nel dolore, ricordarti in mezzo a noi, nei cortei, nella musica, nel sorriso che chiunque ti abbia conosciuto non scorderà mai. Le tue lotte, Bagna, sono le nostre lotte, il tuo pensiero verso gli sfruttati di questa società continuerà ad essere la benzina del nostro fuoco di ribellione. Come te non accettiamo la menzogna e la sopraffazione del potere e dei potenti, e, con te, per te, e per tutti noi, continueremo ancora a lottare per un ideale che non avrà mai fine.

i compagni e le compagne di Parma

Ass. le giraffe, insurgent city,comitato antirazzista,rete di lotta sociale diritti in casa,battaglia comunista,ass. primula rossa,federazione anarchica italiana circolo A.Cieri,U.s:i., federazione provinciale rdb -cub parma,ass.senza frontiere,ass.yabasta, collettivo spam,comunità di s.cristina,c.i.a.c,centro multimediale nelson mandela,ass. le radici e le ali langhirano,rete delle donne di parma,i compagni e le compagne dello spazio sociale mario lupo


SUPPORTO LEGALE SALUTA MATTEO

Ciao Matteo

“Sono irriverenti, sguaiati, irrequieti. Sono anche, e felicemente, dei teppisti. Anzi, mai vorrebbero rinunciare a quello che è il loro aspetto più spensierato e istintivo, meno accorto e consapevole. Seguire la strada non è soltanto una fede, ma anche occasione di genuino divertimento e devastante sfrenatezza. Sono cento, mille, migliaia di Franti sempre pronti alla rissa e alla baldoria. Ma, al tempo stesso, somigliano un po’ a quei giovani che occupano le scuole e le università, che rovesciano macchine e affollano i commissariati. Gente pronta alla ribellione, che fa piangere la maestra e correre il gendarme, per niente predisposta ad accettare supinamente la “casa dei sogni” che il sistema-calcio le vorrebbe propinare.”
Valerio Marchi – Sociologo

Matteo era questo e tanto altro ancora. Era un compagno di strada, e con affetto lo ricordiamo.

Supportolegale

www.supportolegale.org


Autore:
R.L.A.
“Non possiamo permettere che si incarcerino i compagni, perché dei compagni c’è bisogno nelle lotte e non nelle galere”.
E’ stato con queste parole che hai riflettuto in merito agli arresti dell’11 marzo 2006. E mentre distribuivi sorrisi generosi, eri già pronto, con passione ed entusiasmo, ad organizzare la solidarietà per chi, in quella giornata di lotta antifascista, era stato rinchiuso nelle galere milanesi.
Ed è con quelle parole che ti vogliamo ricordare, e con quelle parole partecipiamo al dolore della tua famiglia e dei tuoi compagni a cui portiamo il nostro caloroso abbraccio.
Le tue lotte, le tue libere idee, la tua solidarietà e il tuo antifascismo non saranno mai dimenticate, ma ci daranno il giusto coraggio e la giusta determinazione nelle lotte che verrano.
Grazie Compagno, Ciao Bagna
R.L.A. Reggio Emilia

emiliaromagna.indymedia.org


Comunicato BOYS PARMA 1977

Ciao Bagna

30 – 03 – 2008

Matteo, “Il Bagna”, era un ultras, membro dei Boys Parma 1977. Era un giovane di 27 anni, con una famiglia, un lavoro e tante passioni. Tra queste c’era il Parma Calcio. Seguiva la squadra in casa e in trasferta e partecipava attivamente al tifo.
Oggi pomeriggio Il Bagna è morto. Si è spento in un autogrill, tra gli sguardi sgomenti dei suoi fratelli. Non rivedremo più il suo sorriso timido; non sentiremo più la sua voce amichevole e sanguigna. Qualcosa di caro, a cui eravamo abituati, c’è stato repentinamente sottratto. E adesso ne sentiamo la feroce mancanza.
E’ il momento delle lacrime e del dolore. Per la sua famiglia, per i suoi amici, per i suoi cari. Ed è il momento del rispetto e del silenzio, per chi ha un cuore e una coscienza.
Ma alcuni non si fermano neppure davanti alla morte. Stravolgono i fatti, e una giovane vita spezzata, grazie a mille menzogne, diventa il mezzo per supportare teorie, fare audience, inventare scoop. Un’opera di disinformazione che arriva al più becero sciacallaggio.
S’è parlato di catene, spranghe e bastoni. Ma né noi né gli juventini eravamo armati. S’è parlato di scontri e di tafferugli, ma le due fazioni non si sono date battaglia. S’è parlato ancora di tifo violento e di voler sospendere le trasferte dei tifosi, ma Il Bagna non è stato ucciso da altri ultras, è morto sotto le ruote di un pullman.
Un altro fatto di sangue, ma l’ultras non è il carnefice. E’ la vittima.
Si rispetti la verità, si rispetti la memoria di un ragazzo che non c’è più, si rispetti il dolore di chi a Matteo ha voluto bene.

BOYS PARMA 1977


Domenica 30 marzo Matteo Bagnaresi, compagno antifascista e ultras del Parma, muore nell’area di servizio Crocetta sulla Torino-Piacenza investito da un pullman.


La famiglia Bagnaresi invita a rendere omaggio alla memoria di Matteo aiutando chi ne ha veramente bisogno. Le offerte saranno devolute all’associazione “Partilhar” (organizzazione non-governativa senza fini di lucro), che gestisce una struttura di supporto alle madri in difficoltà (dando ospitalità ai loro bambini durante la settimana) e una scuola di pittura. L’associazione “Partilhar” svolge la sua opera in Brasile (a Poxoreo, nel Mato Grosso) e ha tra i suoi membri fondatori il “Baroz”, amico di Matteo e suo fratello nei Boys Parma 1977, che presta attività di volontariato nella medesima.
I fondi sono raccolti su carta Postepay. I versamenti (ricariche) possono essere effettuati da qualsiasi ufficio postale o via internet.
Dati carta Postepay:
Mattia Carboni
4023 6004 6124 2903

lettere
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo