antifa home page

Il Progetto

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende
- Firenze, studente di 26 anni preso a calci e pugni perché gay
- Anzio, due ragazzi aggrediscono migrante a bastonate
- Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"
- Polonia, botte e insulti al gay-pride di Bialystok
- Foggia, sassaiola contro gli immigrati che andavano al lavoro: due feriti
- Bologna, aggressione omofoba davanti alla discoteca: partono schiaffi e pugni
- "Riapriremo i forni di Auschwitz": bambino ebreo aggredito in una scuola di Ferrara
- Torre Maura, ancora tensioni: bomba carta e saluti romani mentre vengono trasferiti i primi rom

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Vicenza, in 1.500 da tutto il Veneto per la manifestazione antifascista
- Roma, i partigiani contro il raduno al Circo Massimo degli ultras d'estrema destra: " Va vietato"
- Verona Blitz a Porta Leoni per ricordare Nicola Tommasoli
- Foibe, tafferugli all'università di Torino per il convegno con Moni Ovadia: quattro fermati
- L'occupazione di Forza Nuova in via Taranto diventa lo Skull pub, scatta la protesta: "Sgombero immediato"
- Roma cancella le strade dedicate ai fascisti: al loro posto le vittime dell'Olocausto
- Roma, Anpi denuncia Casapound e Forza Nuova: “Violenza e apologia di fascismo”
- Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”
- Lodi, presidio antifascista in Cgil dopo attacco Forza Nuova
- Pontedera: in centinaia scendono in piazza contro CasaPound
- Bari, stretta del sindaco su Casapound: “Quella sede va chiusa”
- Reggio Emilia Marcia Forza Nuova, approvato odg contro “ronde neofasciste”

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
24.06.20 Il "modello" Vicenza, dove neofascisti ed estremisti siedono al Palazzo
23.06.20 Toh, l'interesse dei neofascisti di CasaPound per la periferia era solo un bluff in favore di tv
22.06.20 Estrema destra, terrorismo nero (anche italiano) non è solo su Internet: ha armi, bombe, razzi e progetta attentati contro musulmani ed ebrei
17.06.20 Cosa si muove dietro l'alleanza nera tra neofascisti, ultras e no 5g
16.06.20 Il movimento Boogaloo (Usa)
8.06.20 Nel palazzo occupato da Casapound a via Napoleone III nessuno è indigente
4.06.20 George Floyd – Paramilitari, suprematisti bianchi pro-Trump e anarchici: la galassia di gruppi che infiltra la protesta negli Stati Uniti
29.04.20 Il virus nero - Servizio di Report
29.04.20 Chi è Roberto Fiore? Biografia, affari e storia politica del leader di Forza Nuova
29.04.20 Strage di Bologna: così i neofascisti avrebbero pianificato la fuga prima della bomba
24.03.20 Mafia, quattro condanne per l’uccisione dell’avvocato Fragalà
21.03.20 La singolare galassia de “Il Primato Nazionale”
5.03.20 Grecia. Il colonnello di Alba dorata a caccia di profughi: siamo patrioti
5.03.20 Roma, il dossier sugli episodi di neofascismo in VII municipio
5.03.20 Argentina, trova lista di 12mila nazisti tra le carte di una banca in disuso: dentro, il tesoro sottratto a milioni di ebrei
3.03.20 Hanau, se quei lupi solitari diventano un branco xenofobo internazionale
8.02.20 Latina, le collusioni mafiose di Lega e Fratelli d'Italia
23.01.20 Germania, rapporto della polizia: dal 1990 l’estrema destra è colpevole di 100 omicidi
18.01.20 Ma con chi ce l’ha Salvini quando critica “l’antisemitismo di certa destra tradizionalista”?
15.01.20 I buchi del 41 bis: il fascista Roberto Fiore fece incontrare il boss di camorra e il fratello
6.01.20 La persistenza della cultura fascista si manifesta nel comportamento della polizia
13.12.19 Tifo, i cori razzisti al pub dei tifosi del Verona: "Niente negri, lalalalalala-la…niente negri"
29.11.19 Neonazisti, una talpa nella polizia avvertì miss Hitler. “Gli sbirri ti osservano”. E scattò l’allerta
21.11.19 Sapevate che in Abruzzo esistevano 15 campi di concentramento? Torture e deportazioni
11.10.19 Quanto è diffuso il terrorismo nero in Europa

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 8.06.20
Sabato nero. A Roma in trecento tra Forza Nuova e (pochi) ultrà
·
Neofascisti. Presentata come la rivolta degli ultras, alla fine per strada c’erano qualche centinaio di soliti noti che si sono messi a lanciare fumogeni e bottiglie contro gli agenti e hanno aggredito i giornalisti presenti - «giornalista terrorista» il coro più gettonato, accanto a «Duce, Duce». Non sono mancate anche le scazzottate tra gli stessi manifestanti. A fine giornata si contavano 13 fermi e due arresti per gli incidenti

6.6.2020

Erano scesi a Roma per «fare la rivoluzione» e contestare il governo che «ci ha tolto le libertà, ci ha affamato e ci ha messo in ginocchio» durante la pandemia e sono finiti ad attaccare forze dell’ordine e giornalisti e a prendersi a pugni tra loro.

Questa la sintesi della manifestazione convocata ieri pomeriggio al Circo Massimo di Roma dai «Ragazzi d’Italia», durata poco più di un’ora e che ha coinvolto gli appartenenti ad alcuni gruppi minori del tifo organizzato e i militanti di Forza Nuova. Presentata come la rivolta degli ultras, alla fine per strada c’erano qualche centinaio di soliti noti che si sono messi a lanciare fumogeni e bottiglie contro gli agenti e hanno aggredito i giornalisti presenti – «giornalista terrorista» il coro più gettonato, accanto a «Duce, Duce» – per ottenere un titoletto sui quotidiani e un servizio al tg. A fine giornata si contavano 13 fermi e due arresti per gli incidenti.

SE VOLEVANO far vedere che anche in Italia «è giunto il momento di ribellarsi», come era scritto nel volantino di convocazione, più che a vecchi e fondanti momenti del mondo ultras – le magliette bianche adottate come divisa ieri si erano già viste a Roma nel novembre del 2009 a un corteo molto più partecipato e composito contro la tessera del tifoso -, l’estrema destra di curva, e non solo, sembra essersi ispirata alle piazze dei gilet arancioni del generale Pappalardo; complottisti e fanatici con i quali i manifestanti di ieri hanno evidenti affinità elettive, visto che nel volantino si dicevano anche contro chi «ci ha messo la museruola (la mascherina)».

Così, tra muscoli esibiti, testosterone in eccesso, occhiali da sole, stendardi tricolori e saluti romani, il raduno ha dimostrato di avere poco a che fare con il mondo ultras, ed essere piuttosto una questione tutta interna ai vari gruppi neofascisti in concorrenza tra di loro sulla spartizione delle piazze che intendono intestarsi malumori e preoccupazioni che crescono nel Paese. A partire dalla leadership romana di Forza Nuova che ha messo il cappello sull’iniziativa, presente in prima fila Giuliano Castellino, intervenuto anche violentemente per impedire ad un altro personaggio dell’estrema destra capitolina di rispondere alle domande dei cronisti.

UN’OPERAZIONE che si spiega con la volontà di Fn di far fronte ai propri gravi problemi interni, dopo una serie di defezioni sul territorio nazionale, cercando di rilanciare il proprio ruolo nell’area della destra radicale utilizzando il pretesto degli ultras per contarsi e farsi contare.

Perciò, lanciato qualche settimana fa dalla Brigata Leonessa del Brescia, formazione legata al network del Veneto Fronte Skinheads (che si è comunque dissociato dalla manifestazione, proclamando la propria «totale estraneità» all’evento) l’appello a scendere a Roma rivolto a tutti gli ultras del Paese alla fine è stato accolto solo dalle tifoserie di Verona, Padova, Ascoli e poco altro, mentre in piazza c’erano a titolo personale anche qualche esponente delle curve di Juve, Inter, Roma e Lazio, mentre aveva incassato in «no» netto di tifoserie significative come quelle, su tutte, di Atalanta e Napoli. A parlare dal palco è stato un tifoso bresciano, e questo non avrà fatto piacere ai padroni di casa di Roma e Lazio, quindi non si esclude a breve qualche piccolo regolamento di conti interno tra chi c’era e chi no.

TRA LE MOLTE REAZIONI alla manifestazione, quella del Pd Emanule Fiano che annuncia un’interrogazione urgente al Prefetto di Roma e quella di Gianluca Peciola di «Liberare Roma» che si augura che «almeno la giornata di oggi sia utile a far capire al Governo che bisogna applicare la Costituzione e sciogliere le formazioni neofasciste».


https://ilmanifesto.it/a-roma-in-trecento-tra-forza-nuova-e-pochi-ultra/

iniziative_fasciste
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo