antifa home page
Il Progetto

magliette
Sostieni il progetto

Segnalazioni e commenti


su Twitter @Infoantifa
manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
â?Ź Cagliari, in piazza contro Casapound
â?Ź Trento Attacco anarchico contro Forza Nuova in centro città
â?Ź Ventimiglia: lancio di urina e feci contro il gazebo di Casapound
â?Ź Bologna Annullato il seminario del Fuan sulla Siria: "Vittoria degli studenti antifa"
â?Ź Milano, lancio di uova e sputi contro Salvini in via Giambellino: “Via i fascisti, qui non ti vogliamo”
â?Ź Genova Via Montevideo, scritte e letame davanti dalla sede di CasaPound: “Chiudere i covi fascisti”
â?Ź Cesena, approvato il regolamento "antifascista" che spacca il consiglio comunale
â?Ź Catania Corteo Forza Nuova, il racconto di un antifascista: "Manganellate senza senso"
â?Ź Napoli. Ronda di CasaPound respinta a bottigliate
â?Ź Roma Tiburtino III, le mamme vere sbugiardano Casapound

ARCHIVIO COMPLETO
INTERNAZIONALE
ARCHIVIO REGIONI

Links
· ANCR
· ANPI
· ANPI Pianoro
· ANPPIA
· Antifascismo
· Archivi della Resistenza
· Brigata Fratelli Rosselli
· Brigate di Solidarietà Attiva
· Campi di Sterminio
· Circolo Giustizia e Libertà
· controappuntoblog
· dax resiste
· Fondazione Cipriani
· Fondazione Memoria della Deportazione
· fuochi di resistenza
· Giuseppe Scaliati
· Informa-azione
· La resistenza sconosciuta
· Maldestra radio
· Misteri d'italia
· Ngvideo antifa
· Nuova alabarda
· Osserv. dem. antifa
· Paolo Dorigo
· Parma Antifascista
· puglia antagonista
· Radio Vostok
· rednest.org
· Reti invisibili
· Staffetta
· Storie dimenticate
· Stragi di stato ipertesto
· Trento antifascista
· Valerio Verbano
· Verità per Renato
· Wu Ming
· Zic

calcio | stragi e terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |

pubblicato il 28.09.17
Roma, scontri per casa popolare a famiglia eritrea: 5 arrestati, uno è il leader romano di Forza Nuova
·
Solo pochi giorni fa Giuliano Castellino è stato denunciato per manifestazione non autorizzata insieme ad altri 14 militanti del movimento di estrema destra per la "passeggiata per la sicurezza" nel quartiere Magliana, nonostante la diffida della Questura

Corviale, periferia di Roma. Di nuovo scontri tra militanti di estrema destra e forze dell’ordine per l’assegnazione di case popolari a famiglie straniere. Stamattina, 28 settembre, 4 membri di Forza Nuova, tra cui il leader romano Giuliano Castellino, sono stati arrestati per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

I militanti stavano manifestando contro l’assegnazione, regolare, di un alloggio di via Giovanni Porzio a una famiglia di eritrei e hanno cercato di opporsi allo sgombero della precedente famiglia che occupava l’appartamento. Per questo hanno sbarrato l’ingresso ai nuovi assegnatari e hanno reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Le tensioni sono sfociate negli scontri e, poi, negli arresti. Tre agenti di polizia sono rimasti feriti alla testa da alcuni sampietrini lanciati dagli appartenenti a Forza Nuova.

Su Facebook il movimento Roma ai Romani, che fa capo allo stesso Castellino, ha comunicato il fermo dei quattro militanti, tra cui il leader, “insieme ad altri cittadini del quartiere fra cui alcune madri di famiglia”. Solo pochi giorni fa il leader romano di Fn è stato denunciato per manifestazione non autorizzata insieme ad altri 14 militanti del movimento di estrema destra per aver effettuato la “Passeggiata per la sicurezza” nel quartiere Magliana a Roma nonostante la diffida della Questura. Il 2 ottobre Castellino dovrà comparire davanti a un giudice, che deciderà se sottoporlo a sorveglianza speciale.

Non è la prima volta che a Roma si verificano scontri per l’assegnazione di case popolari a stranieri. Lo scorso 30 giugno un cittadino italiano di origini bengalesi è stato aggredito da 4 ragazzi italiani mentre stava andando a vedere l’appartamento che gli era stato dato dal Comune, nel quartiere di Tor Bella Monaca. A dicembre i residenti dei palazzi popolari di San Basilio, sempre a Roma, erano scesi in strada per impedire che una famiglia marocchina con tre figli piccoli potesse entrare nell’alloggio che gli era stato legittimamente assegnato. “Qui non vogliamo negri”, avevano gridato. La famiglia ha deciso di rinunciare alla casa.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/28/roma-scontri-per-casa-popolare-famiglia-eritrea-5-arrestati-uno-e-il-leader-romano-di-forza-nuova/3882952/

repressione_F
r_lazio


articolo precedente           articolo successivo